ASA Monza. Favolose auto ma occasione mancata

ASA Monza. Favolose auto ma occasione mancata

ASA Monza. Favolose auto ma occasione mancata

ASA Monza 2016 nei box dell’autodromo le favolose auto italiane e i protagonisti del Motorsport, ma è mancato il pubblico

chiudi

Caricamento Player...

ASA Monza 2016 ha mantenuto la promessa di portare nei box del Tempio della Velocità le favolose auto italiane e i protagonisti che hanno contribuito a scrivere la storia del Motorsport sia in pista sia nei rally. Purtroppo però è mancato il pubblico che avrebbe dovuto usufruire di questo grandioso festival dell’orgoglio sportivo italiano. Lo straordinario meeting si è così trasformato più in una rimpatriata tra amici che non nell’evento auspicato nei comunicati stampa che lo hanno preceduto.

Una occasione mancata

Lacunosa sul fronte dello spettacolo anche l’organizzazione. Le straordinarie vetture ricche di storia erano sì perfettamente suddivise nei diversi box tematici, ma “parcheggiate” alla rinfusa senza, fatte rare eccezioni, quantomeno una scheda descrittiva con riportati i gloriosi palmares. I visitatori meno esperti si trovavano così a vagare tra fantastiche auto da corsa diventate ora prestigiosi pezzi da collezione, senza avere idea non soltanto dei loro passato, ma spesso neppure dell’esatto nome e dell’anno di costruzione del modello. Altrettanto poco chiaro il programma, con auto che gli attuali proprietari portavano in pista per giri liberi di prova ed altre che restavano parcheggiate senza neppure fare sentire la loro voce.

I protagonisti si raccontano

Bellissima l’idea di fare parlare i numerosi protagonisti (piloti, tecnici, manager presenti in gran numero nel paddock) in talk show a rotazione nei diversi box tematici. La storie raccontate dalla viva voce di chi le ha vissute erano particolarmente interessanti. Peccato che il pubblico fosse in gran parte formato da sparuti gruppi di amici, parenti, conoscenti e qualche super appassionato. Il tutto poi si è svolto rigorosamente in piedi, quando all’Autodromo Nazionale Monza le sale per conferenze abbondano.

Vetture entrate nella leggenda

In compenso chi al mare o alla montagna ha preferito l’asfalto rovente del paddock di ASA Monza, si è potuto davvero lustrare gli occhi. Mai viste così tante vetture Abarth, Alfa Romeo, Autobianchi, Fiat e Lancia che hanno fatto la storia del Motorsport riunite assieme. Pezzi di grande valore sia storico sia collezionistico. Lo straordinario elenco che abbiamo pubblicato lanciando l’evento è stato rispettato alla virgola. Attraverso i video e le fotogallery che vi proponiamo potrete ammirare alcuni dei modelli più interessanti e significativi. Da non perdere poi l’intervista esclusiva che abbiamo realizzato con il Drago Sandro Munari, campione a tutto tondo nei rally come in pista.

Guarda la fotogallery