Aston Martin DB11: un V12 da 600 cavalli

Aston Martin DB11: un V12 da 600 cavalli

Aston Martin DB11: un V12 da 600 cavalli

La Aston Martin DB11, non è solo l’interpretazione di serie della DB10 vista nell’ultimo James Bond, ma porta al debutto un inedito V12

chiudi

Caricamento Player...

Il primo V12 di Gaydon

La Aston Martin DB11, presentata al Salone di Ginevra porta al debutto il primo V12 biturbo di Gaydon. Con una cilindrata di 5.2 litri è in grado di erogare una potenza di 608 CV e 700 Nm e consente alla coupé di passare da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e di toccare i 322 km/h. Per mantenere sotto controllo i consumi è dotato di Start-Stop e disattivazione dei cilindri ai carichi parziali. Trasmissione automatica otto marce ZF, montata al posteriore e abbinata alla trazione posteriore con Active Torque Vectoring.

La fascinosa linea della DB10

La linea della DB11 trae ispirazione dal design della fascinosa ed esclusiva DB10 protagonista l’ultimo film della saga di 007. Dall’auto di James Bond sono mutuate le luci diurne Led e la griglia frontale, mentre la fiancata e la zona posteriore hanno linee spezzate e decise. Per facilitare l’accesso all’abitacolo è stato ampliato l’angolo di apertura delle portiere ed è stata migliorata la capacità del bagagliaio (270 litri). La struttura sfrutta la classica piattaforma in alluminio dei modelli precedenti, sia pure rivista e corretta, introducendo però importanti innovazioni aerodinamiche, quali gli Aeroblade posteriori che incanalano l’aria ai lati dei montanti, agendo così da alettoni virtuali. La DB11 è dotata di serie di cerchi in lega da 20″ e di impianto frenante tradizionale con dischi scomponibili anteriori da 400 mm con pinze a sei pistoncini. I pneumatici Bridgestone S007 255/40 e 295/35 sono stati sviluppati appositamente per questo modello.

Potente e lussuosa ma utilizzabile

L’Aston Martin DB11 vuole essere una vettura potente, lussuosa e prestigiosa fin che si vuole, ma anche utilizzabile a tutto campo. Per questo è fornita di tutte le dotazioni necessarie per rendere appagante e piacevole la guida nelle diverse condizioni d’impiego. Spicca il selettore per le modalità di guida: il guidatore può scegliere tra GT, Sport e Sport Plus intervenendo in tal modo sul comportamento del motore, della trasmissione, del nuovo servosterzo elettrico, dell’Active Torque Vectoring e delle sospensioni elettroniche. Gli interni sono frutto della collaborazione con Daimler AG. La strumentazione è gestita tramite un display digitale da 12,1 pollici, mentre l’infotainment di nuova generazione è controllato attraverso un secondo display da 8 pollici posizionato all’apice della console centrale e da un controllo rotante con touchpad opzionale. Grazie alla collaborazione con Daimler è stato installato anche il Park Assist con telecamere a 360 gradi, dotato di 12 sensori. La DB11 dichiara un peso a secco di 1.770 kg.

L’Aston Martin DB11 sarà disponibile sul mercato alla fine del 2016. Il prezzo base, riferito al mercato tedesco, è di 204.900 euro.

Clicca sulle foto per ingrandirle ed entrare nella gallery