Auto, cosa si intende per sospensione dell’assicurazione, e per chi è indicata

274
Assicurazione auto

L’assicurazione auto è una spesa obbligatoria per ogni automobilista, indipendentemente dal veicolo che guida e dalla sua cilindrata.

Tuttavia, può capitare che per lavoro o per motivi di forza maggiore, l’auto non venga utilizzata per diversi mesi nel corso dell’anno. In questo caso non sono previsti sconti sull’RC auto, che deve essere ugualmente pagata nella sua interezza.

Un’ottima soluzione è rappresentata dalla sospensione dell’assicurazione, grazie alla quale è possibile congelare la polizza assicurativa per un periodo determinato.

La sospensione assicurativa è indicata, ad esempio, per gli studenti o per i professionisti che studiano o lavorano all’estero per diversi mesi all’anno, e quindi fanno dell’auto un utilizzo parziale.

Anche chi si sposta con i mezzi pubblici in settimana, e utilizza magari l’auto solo nei weekend, può usufruire di questa soluzione vantaggiosa risparmiando un bel po’ a fine anno.

Tale metodologia di assicurazione è indicata anche per quelle persone che subiscono infortuni e malattie che richiedono un tempo di riabilitazione piuttosto lungo.

Non tutte le compagnie concedono questa opzione, e ognuna di esse opera in modo diverso.

La prima cosa da fare è quindi sottoscrivere un’assicurazione auto comprensiva di questa possibilità, come quelle di UnipolSai. La compagnia assicurativa propone una serie di soluzioni versatili e plasmabili sulle esigenze e sullo stile di guida di ogni automobilista.

La procedura di sospensione è molto semplice: basta comunicarlo alla compagnia secondo le modalità previste, indicando la data di inizio e fine del periodo di sospensione.

Le modalità di riattivazione sono le stesse, ed è sufficiente inviare una comunicazione alla compagnia. In alcuni casi invece è automatica, ma dipende sempre dalle condizioni previste nel contratto.

Alcune compagnie non concedono la sospensione se mancano meno di 3 mesi alla conclusione della polizza; altre prevedono al massimo 2 sospensioni nel corso dell’anno; altre ancora si fanno consegnare il certificato di assicurazione ed eventualmente la carta verde.

La riattivazione solitamente è gratuita, ma ci sono alcune società che richiedono un pagamento compreso tra i 20 e i 30 euro.

É consigliabile informarsi preventivamente sul regolamento imposto dalle diverse compagnie per plasmare e tarare l’RC auto sulle proprie specifiche esigenze.

Un altro aspetto importante da sottolineare è che la copertura assicurativa non è valida nel periodo in cui l’assicurazione è sospesa. Ciò significa che se un’auto con l’assicurazione congelata viene coinvolta in un incidente, tutti i danni civili e legali sono a carico dell’assicurato.

Quando l’assicurazione è bloccata quindi, non bisogna assolutamente circolare, né tanto meno parcheggiare l’auto su suolo pubblico, dove potrebbe essere coinvolta in incidenti.

La cosa migliore è parcheggiare l’auto in un box o comunque in uno spazio privato, utilizzandola solo quando è terminato il periodo di sospensione dell’assicurazione.