Auto senza pilota. Un azzardo senza leggi né regole

Auto senza pilota. Un azzardo senza leggi né regole

Auto senza pilota. Un azzardo senza leggi né regole

chiudi

Auto senza pilota, gli spot già ammiccano, Elon Musk con la Tesla è pronto, gli altri ci lavorano, ma leggi e regole latitano

Come sempre più spesso accade in un mondo che va alla velocità di un “clic”, l’evoluzione tecnologica e ben più rapida delle leggi che dovrebbero regolamentarla. L’Auto senza pilota ne è un chiaro esempio. Dell’auto senza pilota tutti ne parlano, molte Case automobilistiche la considerano ormai una priorità dei loro futuri modelli e investono cifre enormi per il suo sviluppo. Qualcuna ammicca con spot ad effetto che ne preannunciano l’arrivo e dota i nuovi modelli di dispositivi che già vanno oltre la semplice assistenza alla guida.

12 trilioni di operazioni al secondo

Elon Musk annuncia che le Tesla di nuova generazione più che delle vetture saranno dei supercomputer dotati di otto telecamere invece di una, sensori ultra potenti e un “cervello” capace di effettuare 12 trilioni di operazioni al secondo. Anche il visionario imprenditore americano è però costretto ad ammettere che le auto senza pilota potranno circolare soltanto quando le leggi lo consentiranno.

In attesa di una legislazione ad hoc

La materia è complessa e spinosa, già la sperimentazione delle auto senza pilota sulle strade aperte al traffico fa e non poco discutere. Alcuni Paesi come Inghilterra, Germania, Francia e diversi Stati americani si sono dotati di norme che permettono di condurre i test delle auto senza pilota sulle strade pubbliche. Ma da qui a una legislazione ad hoc il passo è ancora lungo. Attualmente uno dei pochi Stati ad aver affrontato in modo pragmatico, quanto meno la sperimentazione è stato il Nevada che ha stabilito i requisiti necessari per testare le auto senza pilota, non bisogna però dimenticare che il Nevada è uno dei territori più disabitati degli Stati Uniti.

È in gioco la sicurezza di noi umani

Gli incidenti in cui sono incorse proprio le Tesla dotate di dispositivi che già oggi configurano una sorta di guida automatica rendono d’obbligo andare con i piedi di piombo anche nella sperimentazione. È indispensabile prima di immettere sul mercato veicoli in grado di prendere le decisioni al posto nostro, che siano fissate regole tecniche e giuridiche che salvaguardino in primo luogo la sicurezza di noi esseri umani, altrimenti rischiamo che gli scenari dei romanzi di fantascienza del secolo scorso diventino realtà.