Bentley Bentayga: dal deserto allo IAA

Bentley Bentayga: dal deserto allo IAA

Bentley Bentayga, la lotta nell’elitario segmento dei SUV di lusso non conosce sosta. Allo IAA di Francoforte si appresta a debuttare la proposta Bentley. Lussuoso gigante da 600 cavalli.

Spinti dalla richiesta della clientela, in particolare quella mediorientale, le Case del Lusso hanno deciso di inserire nelle rispettive gamme le versioni SUV delle loro più prestigiose vetture. La Casa di Crewe si appresta a presentare allo IAA di Francoforte il Bentley Bentayga, che la stessa ha definito il modello Bentley più evoluto di sempre e il SUV più lussuoso al mondo.

Wolfgang Dürheimer, Presidente e Amministratore Delegato di Bentley Motors, ha dicihiarato:
«Il nome Bentayga rispecchia ciò che il nostro SUV saprà fare meglio di qualsiasi altra vettura al mondo: offrire un connubio perfetto fra il lusso automobilistico più raffinato e le prestazioni più straordinarie e dirompenti, per trasportare l’esperienza Bentley verso nuovi territori e nuovi mondi».

Roque Bentayga è una incredibile formazione rocciosa dell’isola di Gran Canaria (Isole Canarie). È all’interno della caldera vulcanica di Tejeda nel comune che porta lo stesso nome. È un importante sito archeologico dove si trovano tracce degli antichi insediamenti aborigeni. Ma per gli amanti dell’off-road Roque Bentayga è soprattutto una fantastica palestra dove praticare il fuoristrada più estremo. È qui che è stato girato l’ultimo video messo in Rete da Bentley per annunciare l’arrivo del Bentayga.

Nei fotogrammi si nota chiaramente la classica calandra Bentley e i gruppi ottici tondeggianti, mentre le riprese certificano le straordinarie capacità off-road dell’ultimo nato di Crewe. In quest’altro video, che vi mostriamo, lo vedete invece impegnato a scalare le dune del deserto. I test si sono infatti svolti in condizioni limite come le tundre artiche, i deserti africani e appunto il Roque Bentayga.

Sul Bentley Bentayga debutta il Bentley Dynamic Ride System, ovvero la regolazione adattiva dell’assetto. Nella guida off-road un selettore permette di scegliere tra otto diverse modalità, ognuna calibrata in funzione di una specifica situazione. Ciò consente ai programmi di gestione della trazione e dell’erogazione di coppia di adattarsi a seconda del tipo di fondo: sabbioso, roccioso o fangoso. Le sospensioni sono ad aria e consentono quattro differenti livelli d’assetto.

Il controllo e la gestione delle varie funzioni è possibile con diverse modalità: da quelle classiche agendo su manopole e pulsanti touch, agli ordini impartiti a voce o addirittura con un semplice gesto della mano al quale corrisponde l’attivazione di uno specifico dispositivo.

L’unità propulsiva è rappresentata dal possente TSI W12 già presente sulle lussuose berline e GT della Casa. Grazie alla sovralimentazione turbo, la potenza a disposizione è di 608 CV.

Ovviamente in fatto di comfort e di lusso per conducente e passeggeri il Bentley Bentayga non ha nulla da invidiare alle prestigiose “sorelle” stradali, solo che “lui” permette di goderli anche quando si stanno scalando a tutta velocità le dune del deserto…