Black Bison AMG GT: sempre fantastica

Black Bison AMG GT: sempre fantastica

Black Bison AMG GT: sempre fantastica

Un aggiornamento fondamentalmente estetico per la Black Bison AMG GT. Colpiscono gli accenti arancioni, per un risultato sempre affascinante

chiudi

Caricamento Player...

Direttamente dal Paese del Sol Levante, ecco la Black Bison AMG GT. Avrete sicuramente notato al primo colpo gli accenti arancioni: in effetti, l’aggiornamento un questo caso è stato più di forma che di sostanza. Più estetico, che sul fronte della motorizzazione. Questa Black Bison AMG GT presenta semplicemente un kit di carrozzeria in fibra di carbonio o di componenti plastici rinforzati in fibra. Addirittura potreste comprare singole parti separatamente.

Se sarete mi stanchi dei 503 cavalli della Black Bison AMG Gt per sfrecciare in città, allora sarete felici di sapere che Wald è al lavoro anche per un kit sulla nuova Toyota Prius

Date un’occhiata alla Black Bison AMG GT (foto via Jalopnik.com)

Mercedes AMG GT, stella tra le stelle

Non troppo tempo fa vi avevamo parlato anche dell’emozionante coupé della Casa di Affalterbach monta un V8 biturbo di 4 litri che le assicura uno 0-100 km/h in soli 3,8 secondi e una ragguardevole velocità massima di 310 km/h. Sviluppata in maniera indipendente dalla AMG, la GT è una due porte a due posti che prevede una configurazione tecnica con motore anteriore centrale, trasmissione ‘transaxle’ e trazione posteriore. Costruita con struttura in alluminio può montare un V8 con due livelli di potenza: 462 CV (per la GT) e 510 CV (GT S).

Sotto il profilo estetico, la linea rastremata dell’abitacolo rende il profilo laterale muscoloso: la cosiddetta “coke bottle” tipica dell’ultima generazione Mercedes, conferisce alla vettura un’immagine estremamente potente e aggressiva anche da ferma. Lo stilema della “coke bottle” è enfatizzato al massimo nella GT.

Per scoprire nel dettaglio la Mercedes AMG GT clicca QUI.

Fonte e fonte foto: jalopnick.com