Cactus Chair: da auto a sedia alla Milano Design Week

Cactus Chair: da auto a sedia alla Milano Design Week

Cactus Chair: da auto a sedia alla Milano Design Week

Gli Airbump di Citroën C4 Cactus diventano oggetto di design, soluzione esclusiva d’arredamento: è la Cactus Chair. Datele una prima occhiata

chiudi


Gli Airbump di Citroën C4 Cactus diventano oggetto di design, soluzione esclusiva d’arredamento. Lo evidenzia Citroën alla Milano Design Week (12-17 aprile) nello spazio di via Tortona 20 intitolato Cactus Chair, l’automobile si fa mobile, dove sarà presentata in prima mondiale Cactus Chair, rivoluzionaria sedia in plastica che ha tutto il confort di una sedia imbottita, sfruttando proprio le caratteristiche protettive degli Airbump. Citroën espone anche, in prima nazionale, E-Méhari styled by Courrèges, esercizio di stile sviluppata sulla nuova E-Mehari 100% elettrica, e C4 Cactus W, particolare versione della C4 Cactus con una originale livrea monocolore bianca, in puro stile urban chic.

Durante la Milano Design Week, Cactus Chair è esposta, insieme ad altri elementi iconici di C4 Cactus, anche in occasione dell’evento Tribute to Domus che celebra i mille numeri della famosa rivista milanese di architettura e design, nelle vetrine di Benetton Piazza Duomo.

Cactus Chair e Mario Bellini

Airbump e Cactus Chair sono i capi di una sorta di file rouge che collega due esperti nell’utilizzo dei polimeri, due icone del design mondiale: Citroën e l’architetto Mario Bellini, uno dei massimi rappresentati del design industriale e dell’architettura internazionale. Perché, come evidenzia il sottotitolo della manifestazione, “design is contagious”.

Mario Bellini, vero fuoriclasse nell’ideazione e progettazione delle sedute, è stato attratto dal fatto che un’auto che si chiama Cactus avesse parti eccezionalmente morbide e nel contempo protettive. Affascinato dalla tecnologia Airbump, l’architetto milanese ha così ideato un’applicazione inedita per le capsule ad aria compressa che proteggono la vettura di Citroën: Perché non utilizzarle per una sedia?

È nata così Cactus Chair, frutto di un processo creativo rapido e (apparentemente) semplice: Ho prima pensato di applicare degli Airbump ad una struttura semplice, in plastica stampata. Poi ho pensato che Airbump così com’è progettato è ideale per proteggere la vettura dagli urti, meno per le forme del corpo umano. Così ho ridisegnato l’Airbump, modificandone le dimensioni per ottenere una morbidezza ed un punto di contatto ideale in funzione della statura degli occupanti della sedia. In quel momento, l’Airbump ha assunto una forma più organica che meccanica ed ha “preso vita”, modificandosi da solo, generando la struttura in grado di sorreggere la seduta e lo schienale.