Café racer per un weekend all’Autodromo Nazionale Monza

Café racer per un weekend all’Autodromo Nazionale Monza

Café racer per un weekend all’Autodromo Nazionale Monza

Il raduno di moto classiche The Reunion e in pista le vetture di Time Attack Italia. E poi Café racer per un weekend all’insegna dei motori a Monza

chiudi


Moto classiche e auto performanti saranno protagoniste del weekend all’Autodromo Nazionale Monza con il raduno The Reunion e le sfide in pista di Time Attack. Il primo di questi due eventi torna in circuito per la seconda edizione del raduno di Café racer. Nella gara di accelerazione pura sull’ottavo di miglio del RAV si sfideranno 64 moto raffreddate ad aria, in corsa su 200 metri. La Belstaff Dirt Race sarà invece una gara ad inseguimento in un ovale infangato sulla distanza di tre giri con partenza da fermo senza affiancamenti o sorpassi. Il pubblico, sabato e domenica, non godrà solo dello spettacolo agonistico ma potrà visitare anche gli stand delle principali case costruttrici che metteranno a disposizione gratuitamente gli ultimi modelli di moto per test drive.

Sabato pomeriggio inizia ufficialmente anche il weekend Time Attack. Il format nasce in Giappone come manifestazione che unisce la passione per i motori e la ricerca del miglior tempo in pista. Gli appassionati potranno dimostrare non solo le doti di guida ma anche le abilità meccaniche e dinamiche grazie all’elaborazione delle vetture.

Café racer: gli appuntamenti di corredo

Oltre Café racer sabato e domenica rimarrà inoltre aperta l’esposizione Ayrton Senna. L’ultima notte nel Museo della Velocità. Attraverso una selezione di circa cento fotografie di Ercole Colombo, la mostra intende raccontare la carriera sportiva ma anche gli aspetti più intimi del campione brasiliano. Il percorso espositivo, arricchito dai testi di Giorgio Terruzzi, ripercorre i momenti più significativi di Ayrton Senna: gli inizi con il kart (esposto nel padiglione), l’esordio nel mondo della Formula 1, le vittorie e le sconfitte storiche, gli amici colleghi e i piloti rivali, il rapporto complesso con Alain Prost, gli amori, la fede, le dinamiche famigliari e le sue ultime, drammatiche ore in pista.