Camal Ramusa, il concept che omaggia Bertone

Camal Ramusa, il concept che omaggia Bertone

Camal Ramusa, il concept che omaggia Bertone

Lo definiscono un hypersuv ed è nato dallo studio torinese Camal: Camal Ramusa è un omaggio allo stile Bertone

chiudi

Caricamento Player...

Chi non è piemontese – lo studio di design Camal ha sede proprio nel capoluogo torinese – sappia che Ramusa significa lucertola: insomma, incuriosisce fin dal nome il concept della Camal Ramusa. Il mistero si fa più fitto quando si tenta di collocare questo modello in un segmento del mondo automotive. Il team che l’ha progettato l’ha infatti definito un hypersuv: il messaggio è chiaro, se non esistono delle etichette adatte a te, allora creane una. Il Camal Ramusa è sollevato da terra ma allo stesso tempo sotto il metro e trenta di altezza. Il concept presenta 4320 mm di lunghezza per 2020 mm di larghezza e 1300 mm di altezza, ha un’altezza da terra di 250 mm, passaruota irregolari da off road e tanto carbonio a vista.

La Camal Ramusa presenta una trazione posteriore e cambio a 6 rapporti; la vera chicca di questo concept, però, è anche il motore: il 3.5 litri, 60 valvole V12, proveniente dalla famosa Bugatti EB110. Accanto a questa leggenda si trova anche un motore elettrico centrale che rende integrale la trazione in fase di spinta e ripartizione della potenza erogata, permettendo compensazioni in termini di emissioni e consumi e portando la potenza complessiva ad oltre 800 cavalli.

Camal Ramusa, il passato non si dimentica

La Camal Ramusa, non dimentichiamolo, si configura come l’omaggio che Camorali ha deciso di porgere nei confronti del suo passato nelle file della Stile Bertone, dove è nato professionalmente e a cui deve gran parte della sua carriera. Lo stesso studio Camal spiega: Il concept iniziale nasce dall’idea di intersecare una forma discoidale ad una parte più tecnica e ben piazzata a terra. Ogni sfogo di calore o presa d’aria è stata integrata in una forma estetica, unendo funzionalità a bellezza.

Fonte foto: Camal