Come cambiare la batteria dell’auto

Come cambiare la batteria dell’auto

Come cambiare la batteria dell’auto

Cambiare la batteria dell’auto: un trucco da sapere

chiudi


Cambiare la batteria dell’auto è un’operazione alla portata di tutti che può risolvere situazioni sconvenienti. Le batterie durano per diversi anni, ma hanno la brutta abitudine di lasciarci a piedi in modo improvviso. Fortunatamente si trovano senza problemi anche nei grandi supermercati.

Procurarsi una nuova batteria

Le batterie per auto non sono tutte uguali: è necessario sostituirle con una che sia perfettamente compatibile con le specifiche della nostra auto. Tutti i dettagli si possono trovare sul manuale d’uso e manutenzione: in particolare bisogna fare attenzione ai valori di tensione (Volt) e amperaggio (Ah). La tensione di spunto è un bonus: maggiore è, più rapido sarà l’avviamento.

Smontare la batteria vecchia

Le batterie sono generalmente facili da individuare: su alcune auto sono protette da carter in plastica, ma i due grossi cavi che partono da essa, uno rosso e uno nero, non lasciano spazio a equivoci. Per smontarla, è sufficiente svitare entrambi i morsetti, uno per volta, usando una chiave inglese della corretta dimensione, e rimuovere le eventuali staffe che la fissano al telaio della vettura. Attenzione: cercate di tenere i due poli ben distanti l’uno dall’altro, fate in modo che non si tocchino mai e che non tocchino parti in metallo dentro al cofano.

Montare la batteria nuova è banale: basta ripetere la procedura all’inverso. Abbiate solo cura di non invertire i poli quando la rimontate e tenete in tasca le chiavi dell’auto: potrebbe suonare l’antifurto non appena il circuito si chiude.

Opzionale, ma consigliato: una batteria tampone

Scollegare la batteria significa lasciare l’auto completamente senza corrente, il che può portare ad alcuni inconvenienti come la perdita dell’ora, delle impostazioni dell’autoradio, il codice della chiave dell’antifurto e così via. Per evitarlo, si può sfruttare una batteria o un caricatore esterno che mantenga un minimo di corrente per il tempo della sostituzione: l’amperaggio non è importante, visto il breve tempo necessario alla sostituzione, ma la tensione deve essere di almeno 12 volt. Si possono usare anche booster e caricatori portatili. Basta allentare i morsetti della vecchia batteria e collegarli alla batteria tampone con dei cavi, e poi rimuovere completamente i morsetti come al solito.

Fonte foto copertina: Wikipedia