Codice colore della vernice, come cercarlo

Codice colore della vernice, come cercarlo

Codice colore della vernice, come cercarlo

Codice colore della vernice, guida per trovarlo senza fatica

chiudi


Cercare il codice colore della vernice è indispensabile in caso di necessità di piccoli ritocchi alla propria auto. Grazie ai tanti servizi online è possibile identificarlo con rapidità; ecco come fare.

Ricerca “analogica”

Ogni casa costruttrice piazza la targhetta identificativa del codice colore in posti differenti. Non c’è una regola precisa, comunque le posizioni più frequenti sono parti interne della carrozzeria che si vedono di rado ma non sono del tutto nascoste: la parte interna della portiera lato guidatore, il vano motore, il vano della ruota di scorta o il bagagliaio. Insomma, di solito si apre “qualcosa” e ce la si trova davanti. QUESTA tabella elenca, per Casa costruttrice, le posizioni abituali delle targhette identificative. È decisamente completa, e piuttosto affidabile.

Ricerca online

Esistono alcuni database online che permettono di risalire al codice colore in modo del tutto automatico. Per esempio, a QUESTO INDIRIZZO c’è uno dei più completi e precisi d’Italia. In alternativa, potete controllare sul libretto della vostra auto la dicitura esatta del colore, e poi cercare su Google la stessa stringa preceduta dalla dicitura Codice colore. Per esempio, per una Honda Civic nera scriveremo codice colore nighthawk black, e così via. Un trucco semplice che in genere porta a riscontri positivi immediati. Infine, ricordate che spesso alcuni produttori rilasciano con l’auto un piccolo botticino di vernice insieme alla dotazione di scorta. In genere è posizionata in un apposito vano nel bagagliaio, insieme alle lampadine di ricambio, qualche eventuale attrezzo e via dicendo.

A tentativi

Purtroppo non c’è una soluzione universale: nessun database è completo e nessun sistema garantirà risultati esatti nella totalità dei casi. Il sistema “analogico” di ricercare il codice, in questo senso, è più affidabile: la targhetta deve essere presente, da qualche parte. Certo, è più scomodo perché richiede di essere fisicamente in presenza dell’auto; una ricerca online può essere molto più rapida.