Chrysler Pacifica Hybrid: la prima ibrida di FCA

Chrysler Pacifica Hybrid: la prima ibrida di FCA

Chrysler Pacifica Hybrid: la prima ibrida di FCA

La Chrysler Pacifica Hybrid presentata in anteprima al NAIAS di Detroit, è la prima ibrida plug-in di FCA. È un van 8 posti con porte scorrevoli e batterie che si ricaricano in due ore.

chiudi

Caricamento Player...

La Chrysler Pacifica Hybrid è la risposta di FCA alla richiesta di un mercato che tiene sempre in considerazione il rispetto dell’ambiente. Si tratta della prima ibrida plug-in del Gruppo. Debutta in queste ore al NAIAS di Detroit con il marchio Chrysler, sotto il profilo stilistico rappresenta il nuovo volto “italian style” del brand americano.

La Chrysler Pacifica Hybrid è un minivan caratterizzato dal grande lunotto posteriore e le porte scorrevoli che permettono di accedere a uno spaziosissimo abitacolo a otto posti. Sedili multifunzione e possibilità di variare lo spazio a seconda delle proprie esigenze.

La piattaforma è inedita e prevede sospensioni posteriori a ruote indipendenti e servosterzo elettrico. Il tetto panoramico rende l’abitacolo estremamente luminoso

Elemento di spicco è ovviamente la propulsione ibrida plug-in, sviluppata da FCA nel modernissimo centro di ricerche di Auburn Hills. È costituita da possente Pentastar V6 di 3,6 litri a benzina, in grado di erogare una potenza massima di 287 cavalli e due unità elettriche. In modalità esclusivamente elettrica il raggio d’azione è di 30 miglia. Le batterie al litio da 16 kWh sono collocate sotto la seconda fila dei sedili e si possono ricaricare in due ore.

La Chrysler Pacifica Hybrid è la capostipite di una nuova generazione di vetture, commercializzate con diversi marchi, che in un prossimo futuro vedremo circolare anche sulle nostre strade. È stata ideata pensando alle necessità di una famiglia numerosa che voglia utilizzarla sia per il lavoro sia per lo svago.

Clicca sulle foto per ingrandirle