Il Circuito di Milano rivive dopo 80 anni d’oblio

Il Circuito di Milano rivive dopo 80 anni d’oblio

Il Circuito di Milano rivive dopo 80 anni d’oblio

Il Circuito di Milano, spettacolare corsa cittadina d’anteguerra, rivivrà in un evento-gara organizzato da ACI Milano per il prossimo 25 settembre

chiudi

Caricamento Player...

Correva l’anno 1936, quando ai dirigenti AC Milano venne l’idea di organizzare una gara d’auto nell’area del Parco Sempione. Mussolini, grande appassionato d’auto e in particolare di Alfa Romeo, diede il consenso. Così il 26 giugno 1936 su un circuito improvvisato si sfidarono le monoposto più prestigiose del momento, con lotta diretta tra le auto del Biscione affidate a Tazio Nuvolari e Giuseppe Farina e la tedesca Auto Union che aveva quale alfiere Achille Varzi. Vinse Nuvolari davanti a Varzi e Farina. L’anno seguente l’Alfa Romeo fece il pieno conquistando tutti è tre i gradini del podio con Nuvolari, Farina e Reusch. Dopo la guerra, nel 1946 si corse la terza edizione del Circuito di Milano che assurse addirittura al ruolo di Gran Premio d’Italia visto che l’Autodromo di Monza era ancora inagibile. Per onore di cronaca, vinse Carlo Felice Trossi su Alfa Romeo. Poi il Circuito di Milano finì nell’oblio.

A distanza di 80 anni dalla prima edizione, la Commissione Sportiva AC Milano ha deciso di far rivivere l’evento. Ovviamente non è più possibile sfrecciare con le monoposto per le vie di Milano per cui si è scelta la formula della gara di regolarità per vetture storiche, rivista e corretta per dare massimo risalto all’evento. Così le 50 vetture partecipanti, tutte anteguerra, sono state scelte su invito, selezionate in basse al valore storico e collezionistico, evitando altresì doppioni.

Appuntamento domenica 25 settembre

L’evento è stato illustrato dal presidente dell’AC Milano, Ivan Capelli, dal presidente Sias Autodromo Nazionale Monza e della Commissione Sportiva AC Milano, Pier Lorenzo Zanchi, e dal componente della Commissione Sportiva AC Milano e organizzatore della manifestazione Dino Nardiello. L’edizione 2016 del Circuito di Milano si svolgerà domenica 25 settembre con partenza alle 9,30 dalla sede ACI di via Marina e ripercorrerà parte dei percorsi che caratterizzarono le edizioni storiche. 45 le prove a tempo prestabilito, di cui alcune speciali presso la Triennale dove, alle 13,30, è prevista per i partecipanti la sosta pranzo. Sarà soprattutto qui, oltre che alla partenza e all’arrivo alla sede ACI, che il pubblico potrà ammirare da vicino le favolose vetture che partecipano alla competizione.

Un fantastico patrimonio storico

Lo schieramento è in fase di definizione, ma la presenza della Fiat 501 Sport del 1924, la Fiat 2800 ministeriale appartenuta al Re d’Italia Vittorio Emanuele e l’Alfa Romeo 6C 2300 Pescara di Mussolini la dicono lunga sul fantastico patrimonio storico in mostra. Non a caso la competizione è completata da un concorso d’eleganza che premierà la vettura storicamente più affascinante.

Circuito di Milano

La Locandina