Come pulire le plastiche dell’auto: materiali, prodotti e procedura

Come pulire le plastiche dell’auto: materiali, prodotti e procedura

Come pulire le plastiche dell’auto: materiali, prodotti e procedura

chiudi

Come pulire le plastiche dell’auto con il massimo risultato per il minimo sforzo

Come pulire le plastiche dell’auto: tutti i migliori prodotti, materiali e le procedure per massimizzare il risultato e minimizzare lo sforzo.

Gli strumenti ideali fanno il 50 per cento del lavoro

La vera difficoltà nelle operazioni di pulizia profonda dell’auto è la scomodità dell’ambiente di lavoro. La superficie da pulire non è ampia, i materiali trattati sono piuttosto comuni. È semplicemente tanto, tanto difficile arrivare in tutti i punti.

Quindi, oltre alle solite cose che si usano in questi casi, come per esempio un panno inumidito, della carta multiuso per asciugare e così via, tenete sempre a portata di mano una piccola spazzola o uno spazzolino vecchio. Vi permetteranno di raggiungere ogni fessura, ogni anfratto apparentemente inarrivabile.

I prodotti più indicati

Per pulire le plastiche dell’auto non c’è bisogno di prodotti particolarmente sofisticati o ricercati. In genere lo sgrassatore che si usa a casa è più che sufficiente. Volendo si possono usare anche i multiuso come Quasar e così via.

In generale è consigliabile evitare di usare prodotti troppo grassi e unti, perché si rischia di fare troppa fatica quando è il momento di toglierli. Meglio evitare l’acqua pura perché potrebbe infiltrarsi nelle elettroniche dell’auto.

Se possibile, si può pensare di usare prodotti con qualche disinfettante e germicida. Soprattutto la zona del volante e della portiera, su cui noi generalmente mettiamo le mani, sarebbero da trattare con questa tipologia di prodotti, almeno ogni tanto.

Olio di gomito

La procedura ideale prevede l’assenza di sole, per cominciare. Meglio mettersi all’ombra, in garage se disponibile o in giornate non troppo calde. Basta spruzzare il prodotto direttamente sulle plastiche, e strofinare bene con il panno. Lo spazzolino può tornare utile per ripulire le fessure e le superfici non perfettamente lisce. Buon lavoro!