Connessione auto Bosch: la tua vettura è in rete

Connessione auto Bosch: la tua vettura è in rete

Connessione auto Bosch: la tua vettura è in rete

Attraverso la connessione auto Bosch i veicoli sono messi in rete per una guida più sicura, più pratica e con più possibilità di assistenza

chiudi

Caricamento Player...

Ormai chi non è connesso alla rete non è più connesso al mondo: è questo, in sintesi, ciò che sta dietro alla connessione auto Bosch. Potrete essere nostalgici quanto vi pare dei bei tempi che furono, ma è un dato di fatto che le nuove soluzioni, anche nel settore dell’automobilismo, siano sempre più orientate verso l’integrazione della vettura con il web. Ne sono prova gli ultimi modelli di praticamente tutte le Case automobilistiche, che escono dalla fabbrica pronti per connettersi con i votai smartphone, con quello dei vostri figli, con l’iPad del passeggero al vostro fianco. Ma se la vostra amatissima auto è già un po’ “datata”, allora potrebbe essere refrattaria alla rete: è in tale ottica che è stata sviluppata la connessione auto Bosch.

Connessione auto Bosch: le soluzioni sono due

Bosch propone due modi per connettere la vettura a Internet: il primo è tramite smartphone. Grazie alla soluzione integrata mySPIN, infatti, i dispositivi Android e iOS possono essere facilmente collegati al sistema d’infotainment di bordo, consentendo l’uso di determinate app dal display del veicolo. Questa tecnologia, dal 2014 di serie sui modelli Jaguar e LandRover, si sta ora affermando anche in Asia grazie a contratti con altre due case automobilistiche in Cina e a una collaborazione con la società IT cinese Tencent.

Il secondo modo è quello di equipaggiare il veicolo con un CCU (Connectivity Control Unit) che riceve e trasmette informazioni usando un modulo wireless e la scheda SIM. E qui sta una grande potenzialità, poiché l’azienda limita le sue soluzioni solo alle quattro ruote: Bosch offre dispositivi specifici per autovetture, veicoli commerciali, motociclette, veicoli off-highway e carri merci ferroviari. Solo alcune settimane fa, per esempio, è stato sottoscritto un accordo con la società svizzera FFS Cargo che gestisce il settore del traffico merci su rotaia, per ottimizzare i processi logistici.

I vantaggi effettivi

Ma esisteranno davvero dei vantaggi ad avere la propria auto sempre connessa? A cosa potrebbe realmente servire la connessione auto Bosch? In un futuro sempre meno lontano sì. La mole di dati che ogni singola auto registra, archivia e invia in rete formerà entrerà in un sistema molto più complesso in grado di rendere non solo la guida, ma il trasporto su gomma tout court, molto più sicuro, veloce e sostenibile. Qualche esempio: nella vettura connessa il guidatore è in grado di vedere oltre il dosso o la curva immediatamente successivi; in futuro l’auto segnalerà tempestivamente una coda di vetture dopo la curva o la presenza di ghiaccio sulla strada; precisi dati sulle code e sul percorso consentiranno di gestire in modo ottimale la ricarica delle vetture elettriche e ibride. Insomma: mettetevi alla guida e in rete!