Il Cortina Car Club ai 100 anni della Targa Florio

Il Cortina Car Club ai 100 anni della Targa Florio

Il Cortina Car Club ai 100 anni della Targa Florio

Il Cortina Car Club, con base nella Regina delle Dolomiti e una squadra di bolognesi e ravennati, sbarca a Palermo per celebrare un secolo di Targa Florio

chiudi

Caricamento Player...

I numeri in questo caso parlano da soli: 3 tappe e 795 chilometri nel cuore della Sicilia, la Valle dei Templi e la costa tirrenica. Tra il 6 e l’8 maggio si corre per un appuntamento importantissimo, la centesima edizione della Targa Florio e il Cortina Car Club partecipa con 6 auto d’eccezione: Mercedes 250 /195, Jaguar XK 120 OTS /1954, Alfa Romeo Giulietta Sprint Zagato /1961. Duplice la vocazione del Club, con base a Cortina e iscritti in tutta Italia: vivere la passione dell’auto d’epoca e far incontrare idealmente le parti più belle del Paese. I soci, infatti, sono gli ambasciatori di Cortina e, partecipando agli eventi motori più importanti, vogliono fa conoscere gli appuntamenti Classic e la cultura dell’auto vissuta nella Conca ampezzana.

Il Cortina Car Club nel cuore della corsa

Sono 9 i membri della squadra del Cortina Car Club, tutti emiliano-romagnoli: da Bologna Sergio Morini, Presidente del Comitato Tecnico Sportivo, Filippo e il “dentista volante” Mario Caliceti, soci del Club, la Vice Presidente Chiara Caliceti e gli equipaggi composti da Cristina Elmi Busi Ferruzzi, Luca Busi, Luciano Mancini e Paolo Magnoli. Da Ravenna arriva, invece, Gianmarco Gamberini, anche lui del Comitato Tecnico Sportivo.

Tra gli appuntamenti, le 3 tappe della gara Classic. Venerdì 6 maggio i 330km sulla strada delle Madonie, da Palermo a Cefalù passando per l’interno della costa tirrenica attraverso Scillato e Geraci Siculo. Sabato 7 maggio i 325 km alla scoperta della Valle dei Templi. Da Palermo a Partinico, Gibellina, Sciacca e Agrigento per riattraversare la Sicilia centrale passando per Cianciana e Corleone. Domenica 8 maggio, infine, la rievocazione Targa Florio: 140 km sul golfo di Termini Imerese. Appuntamento il 6 maggio con la prima tappa della corsa più antica al mondo.