Dakar 2016 8a e 9a tappa: l’inferno e il caos

Dakar 2016 8a e 9a tappa: l’inferno e il caos

Dakar 2016 8a e 9a tappa: l’inferno e il caos

Dakar 2016 8a e 9a tappa. Loeb capotta durate l’ottava sezione ed è probabilmente fuori dai giochi. La nona è sospesa per il caldo. Una carambola mortale fuori gara costa la vita a un argentino.

chiudi


Ieri la Dakar 2016, dopo la pausa di domenica, è ripresa trasformandosi subito in un inferno per Loeb che si è insabbiato all’inizio della speciale accumulando un notevole ritardo. È andata ancora peggio nel finale quando, è finito dentro a un rio tra le dune e si è cappottato. La struttura della Peugeot 2008 DKR ha tuttavia retto bene. Il campione alsaziano e il navigatore Daniel Elena se la sono cavata senza un graffio. Non così la buggy. I due hanno dovuto cambiare due ruote e sistemare la trasmissione con mezzi di fortuna prima di riuscire a ripartire, perdendo un sacco di tempo. Risultato quella vittoria che sabato sembrava a portata di mano è diventata una chimera.

I 393 km di prova speciale “sdoppiata” (sui 766 totali) da Salta a Belen hanno premiato le capacità di navigazione e l’esperienza di guida sulle dune di Nasser Al-Attiyah (Mini), vincitore dell’edizione 2015, che ha ingaggiato un duro duello con Carlos Sainz (Peugeot), finendo alla fine per prevalere e a tagliare il traguardo con soli 12 secondi sullo spagnolo e 31 su Stephane Peterhansel.

Nelle moto si è imposto nuovamente Tom Pryce (KTM) che ha così scavalcato Paulo Goncalves (Honda) in classifica generale.

Oggi la 9a tappa prevedeva la circumnavigazione di Belen, ma la speciale è stata interrotta per il caldo eccessivo, sconvolgendo la classifica della frazione e di conseguenza anche quella generale. I tempi sono stati stabiliti in base ai passaggi ad alcuni controlli escludendo altri e si è creato il caos. Risultato ha vinto Carlos Sainz che passa in testa anche in classifica generale. Loeb, in serie difficoltà sulle dune, è ormai fuori dai giochi. Alle spalle della Peugeot si piazzano due Mini quelle di Van Loon e Hirvonen, ma Nasser Al-Attiyah è solo quinto e vede così sfumare la possibilità di accorciare le distanze in classifica generale.

Nelle moto il caldo gioca un brutto tiro a Paulo Goncalves che al momento viene dichiarato ritirato. Vince la tappa Tom Pryce ormai saldamente al comando in classifica generale davanti al compagno di marca Svitko.

Infine carambola mortale nel contesto della corsa. Nella regione di Cordoba un camion dell’assistenza è stato coinvolto in uno spaventoso tamponamento che è costato la vita a un automobilista argentino e il ferimento di sei persone. Le responsabilità al momento non sono state ancora accertate.

Vai alle classifiche auto e moto dopo la nona tappa