Dakar 2016 quinta tappa: Loeb comincia a crederci

Dakar 2016 quinta tappa: Loeb comincia a crederci

Dakar 2016 quinta tappa: Loeb comincia a crederci

Dakar 2016 quinta tappa. Nuova tripletta Peugeot. Loeb torna a vincere davanti ai compagni di squadra Stéphane Peterhansel e Carlos Sainz, mettendo una seria ipoteca sul risultato finale.

chiudi


Sébastien Loeb e il copilota Daniel Elena dovevano essere i debuttanti, i novellini, della Dakar. Loro stessi prima di partire per l’Argentina avevano detto “andiamo per imparare”, invece si ritrovano dopo cinque tappe in testa alla classifica generale dopo aver vinto tre frazioni su quattro visto che la prima è stata annullata per maltempo.

Un risultato straordinario che ha fatto dire a Séb a fior di labbra «Comincio a sperarci». Loeb ed Elena si sono sciroppati i 327 km di speciale in 3 h 32 min 34 s, tagliando il traguardo con 22 s di vantaggio su Carlos Sainz e 3 min su Stéphane Peterhansel. Ora in classifica generale hanno 7 min 48 s sul veterano della Dakar.

La tappa di ieri, lunga ben 642 km, ha portato i concorrenti a sconfinare in Bolivia ed affrontare una nuova insidia, l’altitudine. Il tracciato ha raggiunto infatti quota 4600 m mettendo a dura prova la meccanica dei veicoli e la resistenza fisica dei piloti.

Tra le Mini soltanto Nasser Al-Attiyah, vincitore della scorsa edizione, ha saputo mantenere l’indiavolato passo delle Peugeot, arrivando alla fine quarto a 3 min 7 s da Loeb. Ora è quarto anche in classifica generale con un distacco di ben 14 minuti.

Nelle moto l’australiano Toby Price (KTM), uno dei favoriti della vigilia e vincitore del prologo, ha guidato la tripletta della Casa austriaca, ma non è bastato per scalzare Paulo Gonçalves (Honda) dal primo posto in classifica generale. Ora Price è terzo a 1 min 47 s.

Oggi la 6a tappa prevede una sorta di circolare con partenza e traguardo al bivacco di Uyuni. 180 km di trasferimenti e ben 542 km di speciale, “circumnavigando” il “salar”, una enorme distesa salata a un’altitudine di oltre 4200 metri. Domani vi racconteremo come è andata.