Dieselgate: parte aggiornamento motori Volkswagen coinvolti

Dieselgate: parte aggiornamento motori Volkswagen coinvolti

Dieselgate: parte aggiornamento motori Volkswagen coinvolti

Dieselgate: a che punto eravamo rimasti? Inizia dalla Germania la prima fase di aggiornamento motori Volkswagen coinvolti nello “scandalo” emissioni

chiudi


Con tutta la compunta ufficialità richiesta dalla situazione, la Casa tedesca ha dato il via alla prima fase di aggiornamento motori Volkswagen dopo la bufera del Dieselgate scoppiata per via delle accuse della super-ecologista (e chi mai se n’era accorto?) America. Solo pochi giorni fa il ministro dei trasporti tedesco, Alexander Dobrindt, e il presidente della marca Volkswagen, Herbert Diess, si sono incontrati a Berlino e nell’officina di un concessionario Volkswagen hanno assistito all’aggiornamento del software del motore 2.0 TDI sull’Amaro (l’incontro nella foto di copertina).

L’inizio della campagna rappresenta per noi un grosso passo avanti ha commentato Herbert Diess. Offriamo ai nostri clienti una buona soluzione tecnica con tempi d’esecuzione molto rapidi.

Aggiornamento motori Volkswagen: da dove si parte?

Per i motori interessati – 1.2 TDI, 1.6 TDI e 2.0 TDI della famiglia EA189 – dal caso Dieselgate è previsto un aggiornamento del software: un’operazione che richiederà meno di mezz’ora. Sul 1.6 TDI verrà inoltre installato uno stabilizzatore di flusso all’interno del condotto di aspirazione dell’aria, con un tempo per l’intervento, comprensivo dell’aggiornamento software, stimato in circa 45 minuti. L’aggiornamento motori Volkswagen è iniziato con il Volkswagen Amarok 2.0 TDI, che con l’upgrade del software rispetterà gli standard delle emissioni previsti dalla normativa EU5. L’obiettivo per Volkswagen è raggiungere questo risultato senza alcun effetto su consumi, performance, CO2 o emissioni acustiche.

Nel corso delle prossime settimane, oltre alle diverse versioni di Passat, sarà la volta di ulteriori modelli equipaggiati con motore 2.0 TDI. L’ aggiornamento motori Volkswagen dei veicoli con propulsori 1.2 TDI inizierà alla fine del secondo trimestre. A completamento dell’azione, le misure per i veicoli con motore 1.6 TDI saranno applicate dal terzo trimestre 2016.

Ma l’ aggiornamento motori Volkswagen quando inizierà anche in Italia? Per ora la Casa si limita precisare che con le stesse tempistiche, l’azione inizierà in altri Paesi europei, in accordo con le Autorità competenti e secondo i requisiti nazionali.