Donne al volante… Litigano di più! Lo rivela uno studio

Donne al volante… Litigano di più! Lo rivela uno studio

Donne al volante… Litigano di più! Lo rivela uno studio

Chi l’avrebbe mai detto: le donne al volante sono più litigiose degli uomini. E se poi si va al Sud… Ecco che cosa emerge

chiudi


Si sa che gli Italiani alla guida sono degli spiriti piuttosto “indomiti”. La leggenda ora è confermata anche dai numeri. L’anno scorso 20,9 milioni di automobilisti sono stati coinvolti in una lite su strada. E chi ha discusso lo ha fatto mediamente per 2,5 volte, totalizzando 51 milioni di litigi. Ma poi arrivavi la sorpresa: le donne al volante si rivelano più litigiose degli uomini, che però, non sopportano le attese. È quanto emerge da uno studio di mUp Research.

Secondo l’indagine, si litiga più facilmente per mancata precedenza, come ammette il 32% del campione. Poi ci sono le imprudenze, visto che il 27% degli intervistati ha detto di aver litigato a causa di manovre pericolose. A far arrabbiare gli italiani al volante ci sono poi i pedoni con la testa tra le nuvole e le dita incollate allo schermo dello smartphone.

Donne al volante: attenti al gentil sesso

Sono le donne a essere più litigiose, emerge ancora dall’analisi Facile.it e mUp Research. Ha dovuto discutere con un altro conducente il 63% del campione femminile, a fronte del 61% di quello maschile. Poi, se si scende verso il Sud, le discussioni diventano più frequenti; hanno litigato il 56,5% dei residenti al Nord, il 64% dei residenti al Centro ed il 68% dei residenti nel Sud o nelle isole.

Nonostante tutto, però le donne al volante sono risultate più pazienti degli uomini nei confronti delle attese. Quando si tratta di ostruzione del passaggio di una carreggiata si arrabbiano il 16% delle donne contro il 20% degli uomini. Mentre se a essere bloccato è il passo carraio perdono le staffe l’8% delle donne e il 10% degli uomini. Ma le donne sono decisamente meno tolleranti dei maschi quando si tratta di pedoni distratti (28% contro 23%).

Incrociando i dati sulle motivazioni di litigio con quelli per area geografica emerge al Sud e nelle Isole la doppia fila sia difficilmente tollerata dai cittadini e il 33% di loro, nell’ultimo anno, ha discusso per questo motivo, contro, ad esempio, il 10% nel Nord Est. La mancata precedenza accomuna tutti quando si tratta di litigare, ma al Centro si sopporta molto meno che altrove.

Fonte: Askanews

Fonte immagine di copertina: Pixabay