Drone GT R: la sfida è auto VS drone

Drone GT R: la sfida è auto VS drone

Drone GT R: la sfida è auto VS drone

La gara Auto contro Drone GT R è un’occasione per celebrare la leggendaria GT-R al Goodwood Festival of Speed, conclusosi il 26 giugno

chiudi


“Così veloce da prendere il volo” non è più soltanto un modo di dire: Nissan ha rivelato il Drone GT R, uno dei droni da competizione FPV (First Person View) con la più rapida accelerazione al mondo. In questo caso il nome è tutt’altro che scelto a caso, visto che il veicolo è stato costruito per essere in grado di stare al passo con la nuova Nissan GT-R 2017 mentre veniva filmata in pista. Appositamente progettato dai Campioni del World Drone Prix, la Tornado XBlades Racing, il Drone GT R impiega una speciale configurazione, messa a punto per le competizioni, e un tettuccio a bassa resistenza aerodinamica per raggiungere i 100 Km/h con partenza da fermo in soli 1,3 secondi.

Auto VS Drone GT R: la sfida delle sfide

Ovviamente non poteva mancare il confronto: per mostrare le capacità delle due macchine, il Drone GT R ha affrontato la supercar stradale sull’impegnativo circuito di Silverstone. E se da un lato la GT R poteva contare su tutta la potenza del V6 3,8 litri 24 valvole biturbo alle quattro ruote, dall’altro (e dall’alto) il Drone GT R ha prodotto una accelerazione incredibile attraverso quattro eliche accoppiate a motori XNova da 2000 kV e a un telaio quadricottero Sky-Hero con specifiche da competizione.

La gara ha visto protagonisti il pilota della Nissan Nismo Ricardo Sanchez al volante della nuova GT-R mentre James Bowles, campione 2015 della British National Drone Racing, pilotava il Drone GT R lungo un percorso di 1,2 miglia appositamente costruito a Silverstone.

Mentre il drone può superare l’auto in accelerazione, la macchina con le ruote raggiunge presto quella con i rotori: il Drone GT-R ha una velocità massima di circa 185 Km/h, contro i 315 Km/h dell’autovettura.

Qui di seguito potrete vedere il video della sfida: