DS 5 1955: la nostra pagella

DS 5 1955: la nostra pagella

DS 5 1955: la nostra pagella

La DS 5 1955 affascina per la forte personalità che esprime, in linea con la migliore tradizione dei modelli d’alta gamma Citroën.

chiudi


CI È PIACIUTO
La spiccata personalità che esalta gli stilemi del nuovo brand.
L’alto livello e la ricerca degli allestimenti interni. Spettacolare il tetto in cristallo, curatissima la selleria con tocchi di notevole raffinatezza come le impunture da prezioso cinturino.
La ricca e completa dotazione da vettura premium di classe superiore, dai sedili elettrici riscaldabili e dotati della funzione massaggio al sistema multimediale con touchscreen. Dalla telecamera posteriore al cruscotto digitale completato dallo schermo a scomparsa.
I numerosi dispositivi di aiuto alla guida e atti a migliorare la sicurezza attiva e passiva. A partire dai fari orientabili che abbinano Xeno e LED.
Il motore turbodlesel potente, silenzioso, affidabile, ma anche rispettoso dell’ambiente – è omologato secondo le norme antinquinamento Euro 6 – e parco nei consumi.
Il perfetto isolamento dell’abitacolo dai rumori esterni e di conseguenza la silenziosità interna quando la vettura è in marcia.
Il comfort superiore dell’abitacolo anche per gli occupanti del divano posteriore.
La frenata pronta, progressiva e ben modulabile in funzione delle esigenze di guida.
La grande manovrabilità.

NON CI È PIACIUTO
Le sospensioni un po’ troppo rigide nel filtrare le asperità nette della strada come le cunette di rallentamento.
Il passaggio poco fluido nei cambi di marcia.
Il pozzetto del baule posteriore e l’alta soglia di carico rendono faticoso e poco agevole il caricamento dei bagagli.