DS 5 1955: la nostra prova

DS 5 1955: la nostra prova

DS 5 1955: la nostra prova

DS 5 1955 è l’edizione speciale realizzata dal nuovo brand del lusso Citroen in occasione del 60° anniversario della DS19. Eleganza e stile in perfetto connubio.

chiudi

Caricamento Player...

Dire DS significa per ogni appassionato richiamare alla mente l’iconica, rivoluzionaria vettura francese, pietra miliare della storia e dell’evoluzione dell’auto. Proprio DS è stato scelto come nome del nuovo brand del Lusso di PSA. Si è iniziato creando le versioni top di gamma Citroën, per poi passare a modelli dalla impronta nettamente più personale e marcata che hanno trovato attualmente nella DS 5 la massima espressione. Non a caso è stata eletta Auto Europa 2015 dalla UIGA, l’associazione che raccoglie i giornalisti italiani dell’auto.

La DS 5 1955 ne è l’edizione limitata realizzata in occasione del 60° anniversario della Citroën DS19. È caratterizzata dalla tinta della carrozzeria Blu Zaffiro metallizzato (in opzione il Grigio Shark metallizzato ed il Bianco Perla perlato), i cerchi in lega con i coprimozzi Gold Mat, il logo DS dello stesso colore sul cofano (omaggio alla DS storica), le conchiglie dei retrovisori esterni nere con trama DS incisa a laser e gli sticker dorati “60 DS 1955” su porte anteriori e portellone.

La DS 5 1955 è l’oggetto della nostra prova. Colpisce subito per la raffinata moderna eleganza. Difficile classificarla in una precisa tipologia.Via di mezzo fra una monovolume sportiva e una wagon, la DS 5 1955 si fa notare per l’elegante mascherina a nido d’ape con le “DS Wings” cromate che si prolungano all’interno dei gruppi ottici (i “DS Vision” che abbinano Xeno e LED).

Il simbolo DS stilizzato ha definitivamente sostituito il Double Chevron Citroën. Raffinate ed eleganti le “Chrome Blades” che corrono dal cofano alla base del montante anteriore e le maniglie della portiere serigrafate a laser.

Rifinito con estrema cura e luminoso grazie al tetto in cristallo, l’abitacolo della Citroën DS 5 1955 presenta tocchi di notevole ricercatezza come la selleria in pelle “semi anilina”, la più pregiata nel settore automotive, con motivi che ricordano il cinturino di un prezioso orologio.

Tutto è volto a dare un senso di accoglienza da vettura premium di classe superiore. La plancia è sinuosa di vago stile aeronautico. A contribuire alla sensazione di cockpit contribuisco anche i comandi posti nella consolle in alto sul padiglione del tetto panoramico. Alcuni di questi servono a comandare le tendine di oscuramento delle tre parti in cui è diviso. Da qui si comanda anche lo schermo a scomparsa che riflette le indicazioni del tachimetro. Nella consolle sono stati ricavati anche due pratici cassetti portaoggetti.

I sedili sono totalmente regolabili elettricamente, sono riscaldabili e dotati della funzione “massaggio”. Il cruscotto digitale è diviso in tre elementi. La lettura non è “facilissima” e prima di poter essere letto al primo colpo d’occhio richiede un minimo di assuefazione. Ricercata la scelta dell’orologio analogico, tipica delle berline di lusso.

La DS 5 1955 è dotata del nuovo sistema multimediale con touchscreen – con tecnologia “Mirror Screen” (Mirror Link). Inoltre grazie alla app “MyDS” il cliente riceve negli spostamenti – prima, durante e dopo la guida – tutte le informazioni relative al proprio veicolo.

Vai alla seconda parte

Clicca sulle foto per ingrandirle ed entrare nella galleria fotografica