Ecorally Internazionale FIA e Ecorally Press: i vincitori

Ecorally Internazionale FIA e Ecorally Press: i vincitori

Ecorally Internazionale FIA e Ecorally Press: i vincitori

Proclamati i vincitori delle gare di regolarità riservate ai veicoli a basso impatto ambientale dell’Ecorally Internazionale FIA e Ecorally Press

chiudi


Si sono conclusi oggi a Monte-Carlo con la cerimonia di premiazione l’11° Ecorally San Marino, Sanremo, Monte-Carlo e l’8° Ecorally Press, Rally ecologico di regolarità per giornalisti, competizioni di regolarità su strada dedicate ai mezzi a basso impatto ambientale, che in Italia rappresentano l’8,33% del circolante autovetture.

Gli equipaggi in gara hanno percorso, in tre giorni, 843 chilometri suddivisi in 3 tappe e 14 settori di gara, con 6 prove segrete a velocità media imposta rilevate con fotocellula, 3 riordini – a Parma, al Castello di Sarmato e a Sanremo – e 14 pressostati di rilevamento del tempo. Particolarmente appassionante il tracciato del sabato sulle tracce del Rally di Sanremo, che ha richiesto il massimo impegno da parte dei concorrenti per conciliare guida ecologica, sicurezza e competizione. Le 40 auto in gara nell’11 Ecorally, che è anche gara ufficiale di regolarità internazionale inserita nel calendario Coppa FIA Energie Alternative, erano partite venerdi’ alle 13.01 da San Marino alle 08.01, a distanza di un minuto l’uno dall’altro.

Ecorally: classifiche e premiati

Per l’11° Ecorally, primi classificati Guido Guerrini e Francesca Olivoni, Ecomotori Racing Team, su Abarth 500 a GPL, secondi classificati Fabio Loperfido e Alessandro Moretti, Ecomotori Racing Team, su Abarth 500 a metano, terzi i canadesi Lucas e Piotr Nytko, scuderia Nytko Motorsport, su Toyota Yaris, quarti Massimo Liverani e Valeria Strada, Montecarlo Engineering Racing Team, su Alfa Romeo Mito Quadrifoglio Verde a GPL, quinti i francesi Artur Prusak e Thierry Benchetrit, scuderia Simulang, su Toyota Prius ibrida.
Classifica FIA Alternative Energies Cup, primi Artur Prusak e Thierry Benchetrit, scuderia Simulang, su Toyota Prius ibrida, secondi Massimo Liverani e Valeria Strada, Montecarlo Engineering Racing Team su Alfa Romeo Mito Quadrifoglio verde a GPL, terzi Fabio Loperfido e Alessandro Moretti, Ecomotori Racing Team, su Abarth 500 a metano. Al quarto posto Guido Guerrini e Francesca Olivoni, anche loro dell’Ecomotori Racing Team, a bordo di una Abarth 500 a GPL. Al quinto posto l’equipaggio canadese composto da Lucas e Piotr Nytko, Nytko Motorsport, su Toyota Yaris ibrida.