F1 GP Belgio qualifiche. Pole Rosberg ma Ferrari c’è!

F1 GP Belgio qualifiche. Pole Rosberg ma Ferrari c’è!

F1 GP Belgio qualifiche. Pole Rosberg ma Ferrari c’è!

F1 GP Belgio qualifiche. Pole Rosberg, al suo fianco Verstappen. Seconda fila tutta Ferrari. Ma i 4 sono in in un pugno di millesimi

chiudi

Caricamento Player...

F1 GP Belgio qualifiche. Il dato più significativo è che su una pista lunga oltre 7 chilometri come quella di Spa-Francorchamps i piloti delle prime due file in griglia di partenza sono racchiusi in un pugno di millesimi. Rosberg strappa la pole, ma non fa segnare quel distacco abissale al quale ci hanno abituato sino ad ora le Frecce d’Argento. È vero che Hamilton non era della partita, ma quantomeno in qualifica sia la Red Bull con Verstappen sia la Ferrari con Raikkonen e Vettel sono apparse altrettanto competitive.

Una grande occasione per le Rosse

Il GP del Belgio che prenderà il via domani alle 14 si preannuncia estremamente equilibrato e quindi particolarmente combattuto. Per la Ferrari può essere la grande occasione. Kimi Raikkonen è apparso in eccellente forma, capace di sfruttare alla meglio la rinnovata SF16-H, tanto da ottenere il terzo tempo in qualifica (1:46.910) a soli 166 millesimi dal poleman Rosberg (1:46.744) e davanti al compagno di squadra Sebastian Vettel (1:47.108). L’incognita si chiama ancora una volta Verstappen, autore di un tempone (1:46.893) che lo porta a partire di fianco a Rosberg. Ma Max è l’unico dei piloti di testa a partire con le gomme rosse supersoft che si deteriorano molto più rapidamente delle gialle scelte da Rosberg e dai ferraristi. La sorpresa potrebbe quindi venire da Raikkonen, che in Belgio è di casa ed ha collezionato ben quattro vittorie.

Occhio ad Hamilton che parte in ultima fila

Occhi puntati poi sulla gara di Hamilton che condividerà l’ultima fila con Alonso. Il campione del mondo in carica è stato penalizzato per aver montato sulla sua Mercedes una serie di componenti nuove della power unit ed ha così accumulato da inizio campionato 50 posizioni di penalità. Astutamente ha deciso di scontarle tutte in un colpo solo. Lewis, che così facendo dalla prossima gara sarà in posizione di vantaggio nei confronti di Rosberg, punta, per non lasciare troppo spazio al rivale, ad arrivare entro le prime cinque posizioni. Vederlo risalire il gruppone sarà di per sé uno straordinario spettacolo.