F1 GP Giappone qualifiche. Rosberg pole ma Ferrari c’è

F1 GP Giappone qualifiche. Rosberg pole ma Ferrari c’è

F1 GP Giappone qualifiche. Rosberg pole ma Ferrari c’è

chiudi

F1 GP Giappone qualifiche. La sorpresa si chiama Ferrari, un nonnulla in qualifica dietro le Mercedes e davanti alle Red Bull

F1 GP Giappone qualifiche. Gli aggiornamenti dell’ultima ora fatte sulla F16-H fanno miracoli. La Ferrari ritrova la perduta competitività.

Kimi Raikkonen il migliore in Rosso

Già nel primo tentativo del Q3, che decide la griglia di partenza, Kimi Raikkonen fa un giro capolavoro e si piazza a nonnulla dietro le Mercedes, davanti al compagno di squadra Sebastian Vettel. Ciò che più conta entrambe le Ferrari sono davanti alle Red Bull, sia pure per una manciata di millesimi.

13 millesimi tra Nico e Lewis

Nel giro da qualifica, che vale a Nico Rosberg l’ottava pole in campionato e la trentesima in carriera (1:30.647) davanti a Lewis Hamilton (1:30.660), Kimi si migliora ulteriormente, girando in 1:30.949 ciò che lo porta al terzo tempo e alla seconda fila in griglia. Ottima anche la prestazione di Vettel che con il quarto tempo (1:31.028) dovrebbe partire a fianco del finlandese, ma le 3 penalità inflittegli in Malesia lo relegano invece in settima casella. Il suo posto in seconda fila viene quindi preso da Max Verstappen (1:31.178). Terza fila invece per il compagno di squadra e trionfatore in Malesia Daniel Ricciardo (1.31.240).

Mercedes, Ferrari e Red Bull mai così vicine

Come si può notare dai tempi, ottenuti in F1 GP Giappone qualifiche, i 6 top driver sono racchiusi in un fazzoletto di millesimi di secondo. A livello di prestazioni Mercedes, Ferrari e Red Bull non sono mai state così vicine alla vigilia di un GP. Quando domani mattina alle 7 (ora italiana) prenderà il via sulla pista di Suzuka il Gran Premio del Giappone le premesse per accesi duelli ci sono tutte. Ai vertici c’è la sfida per il titolo tra il campione del mondo in carica Lewis Hamilton e Nico Rosberg. Per conquistare il titolo, al tedesco, attualmente leader della classifica mondiale, basta una vittoria e poi, per i restanti quattro GP, può accontentarsi del secondo posto.

Alle loro spalle lotta tra Ferrari e Red Bull per la conquista del secondo posto nel mondiale costruttori. Red Bull negli ultimi GP ha dimostrato una certa superiorità nei confronti della Ferrari, ma in qualifica, su una pista a loro ostica come Suzuka, le Rosse paiono aver ritrovato la perduta competitività. Un testa a testa tra Raikkonen e Verstappen, che partono affiancati al via, appare scontato. Vettel e Ricciardo non hanno ovviamente intenzione di stare a guardare.