Ferrari GTC4Lusso: futura regina di Ginevra

Ferrari GTC4Lusso: futura regina di Ginevra

Ferrari GTC4Lusso: futura regina di Ginevra

La Ferrari GTC4Lusso, che sarà presentata in anteprima mondiale al prossimo Salone di Ginevra, ha le carte in regola per esserne la regina

chiudi

Caricamento Player...

La Ferrari GTC4Lusso è la grande novità che la Casa di Maranello si appresta a presentare ufficialmente al prossimo Salone di Ginevra, in programma dal 3 al 13 marzo. Con essa riecheggia il mito della 330 GTC e della sua versione 2+2 tanto cara a Enzo Ferrari. O ancora la 250 GT Berlinetta Lusso. Tutte vetture che sapevano coniugare l’eleganza e raffinatezza dei materiali scelti per gli interni a prestazioni estreme.

Dual Cockpit per condividere le emozioni

Il numero 4 della sigla fa riferimento ai quattro comodi posti dell’abitacolo e svela una delle peculiarità della Ferrari GTC4Lusso, che vuole offrire il massimo comfort e fruibilità ai quattro occupanti, creando l’atmosfera di un lussuoso ambiente living. Gli interni rappresentano la massima ricerca del lusso sportivo. Per esaltare l’esperienza di guida e la condivisione delle emozioni di guida tra pilota e passeggero è stata creata la nuova architettura della plancia Dual Cockpit per consentire al passeggero di avere a disposizione un display opzionale chiaro e ricco di funzioni. Debutta inoltre il nuovissimo sistema di navigazione e entertainment, con schermo da 10,25” ad alta definizione e tecnologia touch capacitiva. Nuova anche l’ergonomia dei comandi al volante, più compatto grazie al nuovo air-bag, per esaltare la guida sportiva.

Ruote posteriori sterzanti

La peculiarità più intrigate della Ferrari GTC4Lusso sono (per la prima volta su una Ferrari) le ruote posteriori sterzanti integrate con le quattro ruote motrici che determinano un’ulteriore evoluzione nel concetto di vettura sportiva Gran Turismo, ampliandone le possibilità di utilizzo come già aveva fatto in parte la FF. Nasce il sistema di controllo 4RM-S (quattro ruote motrici e sterzanti), brevettato da Ferrari, che, basandosi sull’evoluzione del Slip Side Control, anch’esso brevettato e giunto alla versione 4.0, include ora anche il controllo del differenziale elettronico (E-Diff) e dello smorzamento delle sospensioni (SCM-E). Tutti questi sistemi, così integrati e gestiti da software proprietari, consentono di poter sfruttare la straordinaria coppia anche su strade innevate, bagnate o comunque con bassa aderenza per una stabilità costante con un’aumentata sensazione di controllo e sicurezza che si traduce in prestazioni più elevate.

Una linea forte e decisa con richiami al passato

Come sempre la linea è frutto della stretta collaborazione tra Ferrari Design, diretto da Flavio Manzoni, e gli ingegneri. Il risultato è un’affascinante vettura che esalta il tema del coupé shooting brake reinterpretandolo con un volume estremamente slanciato e rastremato, con richiami alle silhouette di tipo fastback del glorioso passato. L’anima sportiva è esaltata nelle forme e la definizione del posteriore abbassa la curva del tetto mantenendo la massima abitabilità per i quattro passeggeri offrendo al contempo un’ampia capacità di carico nel bagagliaio. Poderoso il posteriore, sottolineato dallo specchio di coda dove sono inseriti i fanali sdoppiati, stilema tipico Ferrari.

Prestazioni al top della categoria

Alle elevate performance della GTC4Lusso concorrono anche una serie di soluzioni aerodinamiche che garantiscono una sostanziale riduzione di resistenza di Cx rispetto alla FF. Tra questi la nuova calandra, che integra le prese d’aria per migliorare l’efficienza delle masse radianti, lo sfogo d’aria laterale con louvre a tre lamelle, richiamo del motivo sul parafango della 330 GTC, lo spoiler posteriore integrato al lunotto e il nuovo diffusore posteriore. Con 690 cavalli a disposizione, le prestazioni sono ovviamente da prima della classe. La Ferrari GTC4Lusso schizza da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi e raggiunge una velocità massima di 335 km/h.