Ford chiude i rubinetti e dà una mano all’ambiente. Entro il 2020

Ford chiude i rubinetti e dà una mano all’ambiente. Entro il 2020

Ford chiude i rubinetti e dà una mano all’ambiente. Entro il 2020

chiudi

Ridotto ancora l’uso di acqua nella produzione di veicoli. Ma l’obiettivo di Ford è di non usarne più nei processi produttivi

Ford punta a ridurre drasticamente l’uso della risorsa più preziosa del pianeta, l’acqua. Fino a raggiungere la totale assenza di acqua potabile utilizzata nel processo produttivo. Il limite è quello del 2020, ma, più concretamente, in che cosa consiste l’obiettivo dell’Ovale Blu? Per ogni 3,7 litri di acqua che Ford usava nel 2000, la Casa americana ne userà solo 1,0 entro la data termine del progetto.

Molti dei nostri stabilimenti si trovano in regioni del globo in cui la scarsità d’acqua rappresenta un problema serio. Pertanto vogliamo concentrarci sulla gestione responsabile dell’acqua durante le nostre operazioni di produzione. A spiegare in questi termini il progetto è Bruce Hettle, vice presidente, Global Manufacturing & Labor Affairs. Puntiamo a ottenere una fornitura stabile di acqua per i nostri impianti. E, nel contempo, stiamo lavorando con le comunità locali per assicurarci che le loro esigenze siano soddisfatte.

Ford: l’Ovale Blu è per un pianeta che sia davvero blu

Siamo consapevoli che l’acqua è una risorsa limitata. Quindi ci siamo fissati un obiettivo ambizioso per il 2020, basato sui successi ottenuti finora nella riduzione del suo utilizzo. È incvece il commento di Andrew Hobbs, direttore Environmental Quality Office. Stiamo cercando modi innovativi per ridurre il nostro impatto ambientale, a partire dal nostro obiettivo di non utilizzare acqua potabile nel processo produttivo, per raggiungere l’obiettivo finale dell’abolizione totale di acqua nei nostri processi produttivi.

Ford riconosce il diritto umano all’acqua. Ha aggiunto Kim Pittel, vice presidente Sustainability, Environment, & Safety Engineering. L’obiettivo dell’eliminazione totale dell’utilizzo di acqua nei processi produttivi e il supporto al CEO Water Mandate costituiscono due pubbliche dimostrazioni di questa consapevolezza. Non ci mobilitiamo solo per ridurre l’utilizzo di acqua nei nostri impianti, ma condividiamo anche le nostre ‘best practice’ in questo campo con i nostri fornitori, moltiplicando così il nostro impatto.