Ford Driving Skills For Life: è la prima volta a Palermo

Ford Driving Skills For Life: è la prima volta a Palermo

Ford Driving Skills For Life: è la prima volta a Palermo

chiudi

La sicurezza al primo posto. Il programma di Ford Driving Skills For Life approda per la prima volta nel capoluogo siciliano

Continua l’edizione 2016 di Ford Driving Skills For Life. Con una new entry nelle città visitate dall’Ovale Blu. Il programma di corsi gratuiti di guida responsabile per i giovani tra i 18 e i 25 anni arriva per la prima volta a Palermo.

Ford Driving Skills For Life: date e programma

Nel capoluogo siciliano, le sessioni si svolgeranno giovedì 27 e venerdì 28 ottobre. Dove? Nell’area vicino al Museo Storico dei Motori e dei Meccanismi della Facoltà d’Ingegneria, all’Università degli Studi di Palermo. (Che ha patrocinato l’iniziativa con il supporto dell’associazione studentesca Vivere Ingegneria). Per partecipare basta registrarsi on line scegliendo una delle sessioni in calendario.

A supporto del Driving Skills For Life, quest’anno Ford Italia ha lanciato la campagna social ‘Don’t Emoji and Drive’, declinata attraverso l’hashtag #FordDSF. L’invito è di non usare lo smartphone alla guida. E di non mettersi al volante sotto l’effetto di alcool o stupefacenti. Uno studio Ford ha, infatti, rivelato che 1 giovane guidatore europeo su 4 (in Italia 1 su 5) controlla con frequenza il telefono mentre guida. Tra i giovani europei, inoltre, 1 su 4 (anche in Italia) scatta ‘selfie’ mentre guida. Tutte abitudini che comporta noelevatissimi rischi di incidente.

Le ricerche dell’Ovale Blu sono “stupefacenti”

Un’altro studio di Ford ha evidenziato inoltre quanto sia frequente, per i più giovani, sottovalutare i rischi della guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti. Tra i ragazzi tra 18 e 25 anni, 1 su 5 ha ammesso di aver accettato passaggi in auto da persone che ritenevano avessero assunto droghe. Così è stata ideata la ‘Drug Driving Suit’, una tuta che simula l’alterazione psicofisica indotta dagli stupefacenti. Il fine è rendere i ragazzi consapevoli degli effetti delle droghe.

In Italia, il DSFL è stato lanciato nel 2013 e ha toccato 6 città (Roma, Milano, Napoli, Padova, Monza e Pavia), coinvolgendo fino ad oggi oltre 2.050 ragazzi tra i 18 e 25 anni, i quali hanno potuto acquisire una maggiore consapevolezza sulla guida responsabile, per evitare le distrazioni, imparare a riconoscere tempestivamente le situazioni di pericolo, controllare il veicolo in situazioni d’emergenza, gestire gli spazi e la velocità.