Ford Dynamic Shuttle: nuovo esperimento sulla mobilità

Ford Dynamic Shuttle: nuovo esperimento sulla mobilità

Ford Dynamic Shuttle: nuovo esperimento sulla mobilità

Ford Dynamic Shuttle è il nuovo piano per la mobilità sostenibile dell’Ovale Blu basato su navette aziendali condivise

chiudi

Caricamento Player...

Quando si pensa alla mobilità sostenibile, si pone spesso l’accento in maniera esclusiva sul traffico urbano. Ma si tratta di una visione ristretta della questione, che l’Ovale Blu, attraverso il progetto Ford Dynamic Shuttle, ha cercato di allargare anche in ottica lavorativa e aziendale. Non c’è dubbio, infatti, che per gran parte degli automobilisti il tragitto compiuto con più frequenza sia quello casa-lavoro; così riuscire a ottimizzare i trasporti potrebbe essere davvero un vantaggio sia per l’ambiente che per l’azienda. Il piano Ford Dynamic Shuttle riesce proprio in questo: grazie alla sua attivazione i dipendenti di Ford a Dearborn, USA, potranno avvalersi di un servizio di navette condivise i cui percorsi sono calcolati tramite sofisticati algoritmi.

Come funziona il progetto Ford Dynamic Shuttle

Il progetto Ford Dynamic Shuttle è basato su una flotta di Ford Transit, che adeguano in tempo reale il tragitto da percorrere in base alle richieste degli utenti, alle destinazioni e al traffico, offrendo un servizio accessibile basato su una forma di trasporto ibrida che unisce la mobilità personale a quella di massa. Ognuno dei Transit che compongono la flotta può ospitare a bordo 8 passeggeri con i relativi bagagli, ed è stato modificato per offrire servizi come la connettività Wi-Fi e la ricarica di dispositivi USB per ogni persona a bordo.

Richiedendo il servizio Ford Dynamic Shuttle, gli utenti possono indicare il punto di partenza e quello di arrivo e ricevere una stima del tempo massimo che il percorso potrà richiedere. La durata massima viene calcolata non solo in funzione del tragitto e del traffico, ma anche grazie a un’analisi basata su dati statistici ricavati in condizioni di utilizzo reale, delle ulteriori richieste che saranno evase dal veicolo.

Ford Dynamic Shuttle, progetto per il futuro

Dynamic Shuttle rappresenta una soluzione intermedia tra un autobus e un taxi e può essere adattato a città che presentino caratteristiche anche molto differenti ha commentato Erica Klampfl, responsabile ricerca e ingegneria per le soluzioni di mobilità di Ford. Per esempio, può essere in grado di fare la differenza nei paesi in via di sviluppo e nelle economie emergenti, dove l’infrastruttura dei trasporti può non essersi sviluppata allo stesso passo dell’urbanizzazione.