Ford Focus RS: la prima del 2016 venduta all’asta per 550mila dollari

Ford Focus RS: la prima del 2016 venduta all’asta per 550mila dollari

Ford Focus RS: la prima del 2016 venduta all’asta per 550mila dollari

La prima Ford Focus RS del 2016 è stata  battuta all’asta per 550mila dollari. Tutto il ricavato finanzierà le ricerche della Juvenile Diabetes Research Foundation

chiudi


La prima Ford Focus RS del 2016 è stata venduta per la cifra record di 550mila dollari durante l’asta Barrett-Jackson Scottsdale della scorsa settimana. Tutto il ricavato dell’asta sarà devoluto in beneficenza alla Juvenile Diabetes Research Foundation (JDRF), per finanziare le ricerche dell’associazione nella cura al diabete di tipo 1. Sempre meglio quindi per la tradizione dell’ovale Blu nella vendita del primo modello delle nuove edizioni.

La primissima Ford Focus RS ha battuto largamente i record che erano stati stabiliti solo lo scorso anno. La prima Ford Mustang GT del 2015, infatti, e l’ultimo modello della Ford Mustang GT 50th Anniversary del 2015 sono state vendute rispettivamente per 300mila e 170mila dollari. Il primato assoluto appartiene, tuttavia, alla prima Ford Shelby GT350R Mustang, che è stata venduta addirittura per un milione di dollari. Anche la prima Dodge Viper del 2013 è stata vendita per 300mila dollari, mentre la prima Chevrolet Corvette Stingray del 2014 per poco meno di un milione di dollari. Infine, nella lunga lista appare anche la prima Dodge Challenger SRT Hellcat del 2015, venduta per 825mila dollari.

Ford Focus RS, le novità

La Ford Focus RS, spinta da un motore EcoBoost 2.3 con oltre 320 cavalli, sarà la prima RS a portare negli USA novità assolute, come la trazione integrale sportiva con ripartizione dinamica della coppia, basata su un sistema composto da 2 frizioni a controllo elettronico, ognuna delle quali gestisce il trasferimento della potenza alle singole ruote posteriori. In questo modo l’auto è in grado di adeguare in tempo reale sia l’equilibrio della trazione tra ruote anteriori e posteriori, sia la distribuzione della coppia tra le ruote, per migliorare il comportamento e la stabilità in curva. Per scoprirla nel dettaglio non vi resta che cliccare QUI.

Fonte: motortrend.com