Ford Fusion, ancora più potenza con la V6 Sport

Ford Fusion, ancora più potenza con la V6 Sport

Ford Fusion, ancora più potenza con la V6 Sport

La famiglia Ford Fusion con la V6 Sport, le Hybrid e Energi, e la Platinum, cerca la supremazia nel segmento delle sedan al NAIAS di Detroit

chiudi

Caricamento Player...

La Ford Fusion svela al Salone dell’auto di Detroit tutte le sue anime. L’intento evidente dell’Ovale Blu è di sbaragliare, sul proprio terreno di gioco, la concorrenza dei competitore nel segmento delle berline. Sicuramente la proposta più impressionante è quella della Ford Fusion V6 Sport, sedan davvero performante che grazie al motore EcoBoost da 2,7 litri è in grado di erogare 325 cavalli: come la stessa Casa ha ben cura di segnalare nelle comunicazioni ufficiali, sono circa 50 cavalli in più rispetto ai motori V6 da 3,5 litri della Toyota Camry and Honda Accord. Aggressiva sotto il cofano, la Ford Fusion V6 Sport non è da meno nel suo aspetto: colpiscono i cerchi da 19 pollici, le prese d’aria, lo spoiler posteriore e il doppio bocchettone di scarico.

Poi ci sono la Fusion HybridFusion Energi, le due proposte “green” della famiglia Ford Fusion che offrono l’avanzato sistema di guida. Nello specifico, la Fusion Energi è equipaggiata con una batteria agli ioni litio di 7.6 kilowatt, che consente di percorrere fino a 30 chilometri solo nella modalità elettrica. La vettura passa automaticamente al motore da 2,0 litri. Per ricaricare completamente la Fusion Energi bastano 2.5 ore.

Anche il pacchetto tecnologico della famiglia Ford Fusion è uno dei più avanzati del settore: i modelli sono tutti equipaggiati con il Pedestrian detection system dell’Ovale Blu; o ancora il Lane-keeping assist che aiuta il conducente a mantenere la corretta posizione di corsia grazie a una piccola telecamera dietro lo specchietto retrovisore che guarda alla strada davanti monitorando le corsie e assicurandosi che la vettura sia nella posizione corretta; ancora, il Blind Spot Information System, che grazie ai sensori posteriori può monitorare il traffico nei punti ciechi del conducente.