Gli optional del futuro? Ecco quali sono

Gli optional del futuro? Ecco quali sono

Gli optional del futuro? Ecco quali sono

Le Case automobilistiche, come Volkswagen e Mercedes, hanno idee chiare sugli optional del futuro che troveremo sulle nostre macchine

chiudi

Caricamento Player...

Questioni di prospettive: si parla moltissimo di auto del futuro e quindi perché non spingersi a immaginarsi anche gli optional del futuro? Ci hanno pensato in questo interessante articolo quelli di Omniauto.it.

Secondo noi, le novità di maggiori rilievo che emergono dalla rassegna riguardano la guida autonoma e il rapporto uomomacchina, sempre più semplificato ma nello stesso tempo coinvolgente; sempre più immediato, veloce e intuitivo. Il salone delle meraviglie in cui vennero svelati gli optional del furto è stato senza dubbio il passato CES di Las Vegas. Da quell’evento è indimenticabile e indimenticato Volkswagen BUDD-e, il mitico pulmino della Casa tedesca proiettato decenni avanti nel futuro.

Il Volkswagen BUDD-e ha completamente rivoluzionato dopo aver eliminato la classica separazione tra strumentazione davanti al guidatore e schermo del sistema di infotainment nella consolle centrale, riunendo questi due elementi in un ampio e unico pannello che racchiude tutte le informazioni necessarie al conducente. Tutti i sistemi vengono utilizzati mediante comandi gestuali, funzione touch (display e touchslider) e comandi vocali: a conducente e passeggeri la scelta di cosa usare. Per esempio, basterà dire Fa troppo caldo perché Volkswagen BUDD-e regoli la temperatura senza altre indicazioni. Segniamoci la data: vedremo, nel 2019, quali meraviglie e quali promesse sono state davvero mantenute.

Optional del futuro, le tedesche aventi a tutti

Altro concept, ma sempre di una Tedesca. Si tratta della Mercedes Concept IAA, che tra le molteplici meraviglie di design e propulsione, sfoggia la tecnologia car-to-X, che permette alla vettura di comunicare con altri veicoli ed altre fonti d’informazione. Questo costituisce un importante passo verso la possibilità di evitare gli incidenti, perché consente alla Concept IAA di rilevare ostacoli ed interpretare situazioni che non sono immediatamente visibili da parte del guidatore.

Gli optional del futuro sono stati già pensati. La vera domanda è: quando li vedremo su un veicolo in produzione.