GP del Bahrain: vince Rosberg, ma Kimi è secondo

GP del Bahrain: vince Rosberg, ma Kimi è secondo

GP del Bahrain: vince Rosberg, ma Kimi è secondo

GP del Bahrain in chiaro-scuro per la Ferrari. Fuorigioco Vettel prima ancora del via, spetta a Raikkonen tenere alto il vessillo del Cavallino

chiudi

Caricamento Player...

Il grande Vecchio, ovvero Enzo Ferrari, quando le “sue” macchine si rompevano, la colpa era sempre della Magneti Marelli o della KKK. Ora, con le telecamere che ti scrutano pronte a cogliere la minima defaillance, non è più possibile mentire tanto spudoratamente.

Vettel Ko prima del via

La fumata bianca che fuoriesce dalla Ferrari di Vettel e spegne sul nascere le speranze del Popolo Rosso non lascia dubbi. Il motore della SF16-H di Seb ha gettato la spugna ancora prima di schierarsi per la partenza del GP del Bahrain. Sconsolata uscita di scena di quello che doveva essere il protagonista della corsa, costretto a seguire la corsa dal muretto. La SF16-H è un progetto partito da zero che segue un preciso programma. Certo la debacle di oggi non era prevista, ma tentare di eguagliare ed addirittura superare le Frecce d’Argento significa spremere al massimo la power unit, logico che l’affidabilità venga messa a dura prova.

Raikkonen difende i colori

A difendere i colori della Rossa resta quindi Kimi Raikkonen impegnato a difendere con le unghie e coi denti il secondo posto alle spalle dell’imprendibile Rosberg. Hamilton, partito male e ulteriormente attardato da un contatto con Bottas, con conseguente danneggiamento del fondo scalinato della sua Mercedes, tenta di tutto per recuperare sul ferrarista, dimostrando, se mai ce ne fosse bisogno, non soltanto la classe del pilota, ma anche la straordinaria potenzialità della Freccia d’Argento.

Colpaccio per Rosberg

Nuovo spettacolare successo per Nico Rosberg che si porta a casa la seconda vittoria della stagione e una impareggiabile soddisfazione nei confronti di Hamilton. È vero che ci sono ancora 19 gare, ma quei 50 punti, tondi tondi, in classifica generale, contro i 33 dell’inglese, dimostrano che il tedesco inizia a mettere davvero pressione al campione del mondo in carica.

Applausi a Grosjean e Vandoorne

Una nota di merito particolare a Romain Grosjean: quinto con la debuttante Haas (telaio Dallara, motore Ferrari) e all’altro debuttante, il giovane pilota belga Stoffel Vandoorne, sostituto di Alonso, capace di andare a punti nella sua prima corsa in F1.

Guarda la foto gallery

Così al traguardo
1 N.ROSBERG  1:38.101
2 K.RAIKKONEN  1:41.619
3 L.HAMILTON  1:42.038
4 D.RICCIARDO  1:36.705
5 R.GROSJEAN  1:38.010
6 M.VERSTAPPEN  1:37.625
7 D.KVYAT  1:38.445
8 F.MASSA  1:41.367
9 V.BOTTAS  1:39.175
10 S.VANDOORNE  1:38.117