Come guidare una moto per la prima volta: ecco alcuni pratici consigli

Come guidare una moto per la prima volta: ecco alcuni pratici consigli

Come guidare una moto per la prima volta: ecco alcuni pratici consigli

Guidare una moto, ecco alcuni pratici consigli per chi si ritrova a guidare un veicolo a due ruote per la prima volta nella vita

chiudi

Caricamento Player...

A tutto c’è sempre una prima volta, anche a guidare una moto! Sono tantissimi i ragazzi, che sognano di guidare una motocicletta. Ecco cosa devi fare e soprattutto cosa devi muovere per guidare una moto a marce.

Guidare una moto

Guidare una moto è completamente diverso da guidare un’auto. Si tratta di un approccio diverso a cui bisognerà abituarsi con calma e nei dovuti tempi. Prima di tutto consigliamo a chi si sta avvicinando alla guida di ciclomotori di praticare le prime guide in parcheggi grandi e deserti in modo da evitare scontri o problemi con altri veicoli. Ricordate sempre di essere prudenti ed attenti perchè a differenza di un’auto, la moto non presenta alcun airbag o telaio duro a proteggervi. Importante: indossate sempre il casco, l’unico accessorio in grado di proteggervi la testa!

Marce e frizione

Procediamo a capire come funzionano le marce e la frizione in una moto. La mano sinistra sarà la leva della frizione della moto, mentre il piede funzionerà da leva del cambio. La mano destra, invece, sarà il freno anteriore, mentre il piede destro funzionerà da freno posteriore. Prima di mettervi alla guida fate qualche esercizio per memorizzare i vari componenti e coordinate i movimenti tra mano sinistra e piede sinistro. La moto è dotata di cambio sequenziale che andremo ad azionare con il piede sinistro; muovendo il piede andremo a muovere anche la mano sinistra in modo da azionare la frizione. La prima marcia si aziona semplicemente schiacciando la pedalina del cambio vero il basso, mentre il movimento dei piede consentirà di cambiare marcia: se lo spostiamo in giù diminuiremo, se lo spostiamo verso l’alto aumenteremo la marcia. Poi c’è la posizione N, ossia folle, che si trova tra la prima e la seconda marcia. Una volta che avrete compreso bene le posizioni di frizione e leva del cambio, provate da fermi a mettere in moto passando dalla posizione folle alla prima muovendo piede sinistro e mano sinistra e via.

Come partire

Dalla posizione folle, accendete il motore della moto. Capirete di essere in posizione folle perchè riuscirete a muovere senza alcuna difficoltà la moto, se invece dovesse essere piantata a terra allora avete inserito una marcia senza accorgervene. Bene, dalla posizione folle tirate la frizione andando a inserire la prima marcia muovendo la pedalina verso il basso. Ora rilasciate delicatamente la frizione andando ad accompagnare il movimento con un pò di gas. Sarà tutto automatico; nel caso in cui rilasciate la frizione troppo velocemente il veicolo comincerà a saltellare per poi spegnersi. Importante: dosate bene il tutto e coordinato il movimento tra frizione e acceleratore in modo da trasmettere la giusta potenza alle ruote.