Hotel de Paris, fino al 30 settembre veste Maserati

Hotel de Paris, fino al 30 settembre veste Maserati

Hotel de Paris, fino al 30 settembre veste Maserati

Nella Place Du Casino avviene l’incontro tra due icone: la suite 321-322 dell’ Hotel de Paris “veste” Maserati fino al prossimo 30 settembre

chiudi


Dal 1° luglio al 30 settembre, la leggendaria Suite 321-322 dell’Hotel de Paris celebra l’eleganza di Maserati, interpretata dal design di Ludovica+Roberto Palomba, nuovi e promettenti nomi dell’architettura d’interni italiana, per offrire agli ospiti un’inedita e prestigiosa esperienza a Monte Carlo. Il connubio tra il Gruppo Société des Bains de Mer e Maserati ebbe inizio il 19 maggio 1957, a seguito dell’incredibile vittoria del Gran Pemio di Formula 1 di Juan Manuel Fangio nel Principato di Monaco con la 250F, che segnò un traguardo storico per Maserati sul circuito di Monte-Carlo.

La Société des Bains de Mer e Maserati, con il suo celebre tridente, hanno costruito la loro fama attraverso l’unicità e lo stile creativo, caratteristiche che si riflettono all’interno della nuova Pop-Up Suite all’Hôtel de Paris, emblema, dopo quasi 60 anni, del loro perfetto legame.

Lo stile del Tridente per l’Hotel de Paris

La suite esprime eleganza in ogni sua caratteristica, dai colori, con la predominanza dei toni dei grigi, ai materiali preziosi; non vi sono stati limiti alla creatività dei designer, che ha portato alla nascita di una suite da sogno.

Situata al terzo piano del mitico hotel monegasco, con l’immancabile vista su Monte Carlo e sul Mediterraneo, la Pop-Up Suite Maserati è caratterizzata dall’elegante zona giorno, attorno alla quale si sviluppano diversi spazi, la perfetta sintesi dell’arte di vivere contemporanea. Minimalismo assoluto è la parola chiave a cui si uniscono la purezza delle linee, il carattere di Maserati e l’eccellenza del servizio firmato Hôtel de Paris.

La suite riproduce fedelmente lo stile della casa automobilistica di Modena: uno splendido canapè in cuoio richiama, infatti, gli interni raffinati delle più belle berline della Casa del Tridente, mentre, di fronte, l’imponente testata del letto è firmata da Ermenegildo Zegna, partner del progetto e ricopre un’intera parete.