I marchi di lusso costruiscono giochi per dispositivi mobili per attirare i millennial cinesi

5439

Louis Vuitton e Angry Birds potrebbero sembrare del tutto estranei, ma sempre più marchi di lusso stanno creando giochi digitali per mantenere i clienti un po’più a lungo.

L’ultimo esempio è Hermès , che ha rilasciato un’app mobile chiamata H-pitchhh. Ispirato al tradizionale gioco di lancio a ferro di cavallo che può essere rintracciato fino ai soldati romani, Hermès consente ai giocatori di lanciare virtualmente un ferro di cavallo con uno swipe su iPhone, non diversamente dal lanciare una PokéBall in Pokémon Go.

Mentre il gioco Hermès è disponibile a livello globale, è una strategia particolarmente intelligente per la Cina, dove il consumatore medio di lusso è significativamente più giovane e più ricettivo al gioco. Diversi marchi hanno anche lanciato giochi solo per il mercato cinese.

Secondo una ricerca di Goldman Sachs, per i millennial cinesi, il gioco online non è solo un canale importante per divertirsi, ma anche per sviluppare le proprie identità. A causa della politica del figlio unico, la maggior parte dei millennial non ha fratelli. Sono cresciuti socialmente isolati e spesso si sono rivolti a Internet e ai giochi online per la connessione sociale.

McDonalds e Nike avrebbero pagato cinque milioni di yuan per far apparire i loro loghi nel gioco virale mini-WeChat, Jump Jump.

I millennial cinesi sono cresciuti in un periodo in cui giochi come Super Mario Bros e World of Warcraft erano popolari e conservano affettuosi ricordi di loro. In un’economia emotiva in cui gli acquisti sono meno relativi al prodotto stesso e più a come i prodotti danno un’impressione, non c’è da meravigliarsi se il marketing nostalgico ha avuto successo, imitando l’aspetto dei propri giochi preferiti, i marchi possono coinvolgere i millennial a livello emotivo .