Il lusso può conquistare la generazione degli smartphone?

Moncler ha aperto la settimana della moda a Milano con non una ma otto sfilate di moda, tra cui una che ha visto i cani sfilare per una collezione canina di giacche di lusso.

1922
Il lusso può conquistare la generazione degli smartphone?

Moncler ha aperto la settimana della moda a Milano con non una ma otto sfilate di moda, tra cui una che ha visto i cani sfilare per una collezione canina di giacche di lusso. L’imbarazzo dei capispalla in piumino d’oca ha fatto udire uno spettacolo, osservando che il ciclo economico deve essere al suo apice.

Per Remo Ruffini, amministratore delegato di Moncler, le simultanee mostre tenute in un vasto spazio rappresentavano la fine di un altro tipo di ciclo: quello dei consumatori di lusso fissi su smartphone soddisfatto di un marchio che produceva solo una nuova collezione ogni sei mesi.

Invece, Moncler sta lanciando un nuovo modello per l’industria nella speranza di saziare gli appetiti voraci dei consumatori moderni. Soprannominato “Genius Building”, vuole trasformare il marchio in un centro di design, con designer rotanti che creano nuovi prodotti almeno su base mensile per alimentare la bestia dei social media. Craig Green, Pierpaolo Piccioli e Simone Rocha sono tra i primi gruppi di “menti”. “Credo nella creazione di una nuova energia per il consumatore,” Ruffini, che in un decennio è diventato un miliardario trasformando Moncler, un marchio di abbigliamento da sci francese, in un business da € 7,1 miliardi, ha detto al FT in una recente intervista.