Jaguar C-X75: da Spectre all’annuale parata di Londra

Jaguar C-X75: da Spectre all’annuale parata di Londra

Jaguar C-X75: da Spectre all’annuale parata di Londra

La Jaguar C-X75, guidata dal cattivissimo Hinx in Spectre debutterà a Londra durante l’annuale parata e sarà guidata dal pilota Martin Ivanov

chiudi


Continua il bagno di folla per la Jaguar C-X75: prima quello virtuale dei milioni di spettatori di Spectre, il 24esimo capitolo della saga di James Bond. E anche quello reale visto l’imminente debutto della supercar nel cuore di Londra, all’800esimo Lord Mayor’s Show di questo fine settimana. A guidarla non ci sarà il cattivissimo Hinx del blockbuster cinematografico, ma lo stunt driver Martin Ivanov, che ha condotto la concept car ibrida appositamente creata dal Special Vehicle Operations team di Jaguar Land Rover nella parata di due miglia.

Dal Tevere al Tamigi

Il 24esimo film della saga di James Bond, prodotto dalla EON Productions di Albert R. Broccoli, dai Metro-Goldwyn Mayer Studios e dalla Sony Pictures Entertainment, è stata in alcune sequenze una vera protagonista di Spectre. Chi è già andato al cinema a vedere il film non potrà certo dimenticarsi le scene dello spettacolare inseguimento tra le vie di Roma. E di certo se le ricorderà benissimo Martin Ivanov: Sono stato veramente entusiasta per essere tornato alla gioca della Jaguar C-X75. Guidarla durante le riprese di Roma è stato qualcosa di memorabile ed ero molto curioso di vedere la reazione del pubblico britannico.

L’altra star

La Jaguar C-X75 ha ovviamente dovuto condividere la scena e la luce dei riflettori con l’altra star a quattro ruote di Spectre. Parliamo della Aston Martin DB10, appositamente commissionata per Spectre e costruita da un team di esperti e ingegneri – del lusso e non – nel tempo record di sei mesi. Un vero e proprio gioiello, prodotto in soli dieci esemplari che non sarà mai messo in commercio. La liaison James Bond si data addirittura agli anni di Goldfinger, ma è certo che la “rivaledella Jaguar rimarrà impressa per molto tempo nella memoria di cinefili e non solo.