Kia Optima Hybrid: eccovi il modello 2016

Kia Optima Hybrid: eccovi il modello 2016

Kia Optima Hybrid: eccovi il modello 2016

Esterni ridisegnati, più optional e ancora più risparmio sui consumi: la nuova Kia Optima Hybrid aggredisce il 2016

chiudi

Caricamento Player...

La nuova berlina ibrida di Kia è pronta ad affascinare il mercato con le sue linee sinuose. Si alza infatti il velo dalla Kia Optima Hybrid, modello per il 2016, che sarà disponibile su tutti i mercati europei in due versioni, la Hybrid and Hybrid EX, con un motore da 2,4 litri pronto a lavorare con motore elettrico da 47 cavalli, per una potenza totale di 199 cavalli. Ad alimentare il propulsore elettrico una potente batteria agli ioni litio da 47 kW; cambio a sei rapporti automatico. Bassi i consumi e le emissioni: si va da 36 MPG in città, ai 40 MPG sui tratti autostradali. Ancora meglio la versione Hybrid EX, per la quale vengono dichiarati 35 MPG in città e 39 MPG sulle tratte autostradali.

Esterni aerodinamici

Gli esterni della nuova Kia Optima Hybrid svelano la grande attenzione che la Casa ha dedicato alla aerodinamica. Si nota anche l’inserimento di alcuni elementi in alluminio, anziché in acciaio, nell’ottica di diminuire il peso del veicolo e incrementarne l’efficenza. Difficile che lo sguardo non cada sulla bella griglia frontale, esclusiva e personalizzata solo per questo modello ibrido.

Abbondanti gli equipaggiamenti su entrambe le versioni della nuova Kia Optima Hybrid, come la telecamera posteriore luci di posizione al LED, insonorizzazione che farà sembrare stare l’abitacolo come stare all’interno di una silenziosa biblioteca. La versione top di gamma, inoltre, la Hybrid EX può essere equipaggiata anche con un aggiuntivo pacchetto tecnologico, che prevede tettuccio panoramico e il rilevatore di traffico posteriore.

La sicurezza prima di tutto

Per la nuova Kia Optima Hybrid è all’avanguardia anche il sistema di sicurezza, che per entrambi gli allestimenti del modello prevede l’ABS, il Vehicle Stability Management (VSM), l’Electronic Stability Control (ESC), il Traction Control System (TCS), e l’Hill Start Assist Control.