La Best Technology Peugeot per la realtà virtuale

La Best Technology Peugeot per la realtà virtuale

La Best Technology Peugeot per la realtà virtuale

La Best Technology Peugeot ha scelto la tecnologia immersiva e coinvolgente di Oculus per trasmettere e valorizzare l’emozione di guida

chiudi

Caricamento Player...

La realtà virtuale è qualcosa di ancora… Virtuale? Cioè lontano anni luce dall’esperienza di ogni giorno? Con la Best Technology Peugeot pare proprio di no. Anzi, grazie a Best Technology Experience, il 2016 sarà l’anno in cui la realtà virtuale diventerà una realtà mainstream per i consumatori. Peugeot è il primo Marchio automobilistico a utilizzare questa tecnologia che rende possibile un’immersione empatica nella storia, offrendo un’esperienza di guida nuova da ogni punto di vista.

Tre gli innovativi video di Virtual Reality realizzati per la tecnologia Oculus, che vedranno come grandi protagoniste Peugeot 308 GT, 2008 e 208 GTi garantendo coinvolgimento, suspense, immersione e scariche di adrenalina, in un’esperienza in cui l’utente sarà al centro di una storia piena di colpi di scena, al fianco di Stefano Accorsi e Paolo Andreucci, il pilota più vincente nella storia dei rally italiani.

Best Technology Peugeot

La Best Technology Experience partirà l’11 marzo da Napoli e farà tappa a Roma, Firenze, Brescia, Torino, Milano per terminare il 24 aprile a Treviso.

La Best Technology Peugeot, le novità che facilitano la guida

Con la Best Technology Experience, grazie alla tecnologia Oculus, si potranno scoprire i contenuti tecnologici delle auto del Leone e vivere l’intuitiva e innovativa esperienza di guida offerta dal Peugeot i-Cockpit. Questo si compone di un volante ridotto per sensazioni dinamiche intense, un quadro strumenti in posizione alta per leggere le informazioni senza distogliere lo sguardo dalla strada, una consolle centrale valorizzante con un grande Touchscreen per una guida intuitiva.

E poi non si dimentichino l’Active City Brake, che aiuta a ridurre il rischio di incidenti e la loro gravità. Il Park Assist rende invece automatiche le manovre di parcheggio. La retrocamera permette di visualizzare sul Touchscreen le immagini posteriori in fase di retromarcia.