L’Alfa Romeo Berlinetta Sport Castagna 12C vedette al BHG

L’Alfa Romeo Berlinetta Sport Castagna 12C vedette al BHG

L’Alfa Romeo Berlinetta Sport Castagna 12C vedette al BHG

L’Alfa Romeo Berlinetta Sport Castagna del 1939 sarà la grande attrazione del prossimo Bergamo Historic Gran Prix. Motore 12 cilindri!

chiudi


La rarissima e spettacolare Alfa Romeo Berlinetta Sport Castagna del 1939, gioiello della collezione Corrado Lopresto sarà al via al prossimo Bergamo Historic Gran Prix che si terrà domenica 29 maggio sul celebre circuito delle Mura.

Motore prototipo 12 cilindri

L’esemplare, unico al mondo, è un’Alfa Romeo Berlinetta Sport Castagna del tutto particolare, in luogo del motore 6 cilindri, monta il prototipo del V12 di 3,5 litri di cilindrata realizzato dalla Casa del Biscione prima della guerra. Il noto collezionista Corrado Lopresto ha prima trovato il motore, costruito al Portello nel 1939 su progetto di Gioachino Colombo, poi resosi conto che sembrava fatto su misura per la sua altrettanto rara Alfa Romeo Berlinetta 6C 2500 Sport Castagna, ha deciso di dare vita alla straordinaria vettura da competizione che l’Alfa voleva realizzare, ma non ebbe il tempo di fare a causa dello scoppio della guerra.

Omaggio al grande Tazio Nuvolari

L’Alfa Romeo Berlinetta Sport Castagna si aggiunge e svetta nello stuolo di prestigiose vetture da competizione che prenderanno parte alla undicesima edizione del Bergamo Historic Gran Prix, ideato da Simone Tacconi per rievocare il Gran Premio automobilistico di Bergamo vinto da Tazio Nuvolari nel 1935 su Alfa Romeo P3 ed anche “memorial” delle dieci edizioni di gare motociclistiche valide per il campionato italiano sul circuito delle Mura.

L’unico tracciato medioevale al mondo

La manifestazione avrà forte presenza dei marchi che parteciparono nel 1935: Alfa Romeo, Ferrari, Maserati e Bugatti. Previsti più di 50.000 spettatori da tutta Europa. Il Circuito delle Mura, lungo 2.920 metri, unico tracciato medioevale al mondo, verrà percorso in senso orario come nel 1935, con partenza da Colle Aperto. L’evento è articolato su sei manche: due dedicate alle moto da Gran Premio e quattro alle vetture da competizione.

Settanta gioielli storici al via

All’evento parteciperanno 70 vetture, selezionate dal comitato organizzatore, suddivise nelle categorie Anteguerra Gran Premio e Sport, Formula 1, Formula 2, Formula Junior e Formula 3 fino al 1975, GTS e Sport fino al 1975. Novità: potranno partecipare modelli Ferrari fino al 1990. Per rendere omaggio al “Trofeo Giulio Foresti”, dedicato al pilota ufficiale Bugatti nato a Bergamo, presenzieranno una schiera di Bugatti GP modelli 35B, 37, e 51, l’Alfa Romeo 6C 2500 del 1939 sport Castagna motorizzata con un 12 cilindri prototipo unica al mondo della collezione Lopresto, inoltre alcune Amilcar anni ’20, una rarissima Diatto GP 1922 e una Delahaye GP del 1935.