Lexus LC 500, debutto mondiale al NAIAS di Detroit

Lexus LC 500, debutto mondiale al NAIAS di Detroit

Lexus LC 500, debutto mondiale al NAIAS di Detroit

Lexus LC 500: la coupè provocante e atletica debutta al Salone dell’auto di Detroit. È la nuova direzione del lusso che il brand intende seguire

chiudi


Quando il concept della Lexus LF-LC debuttò all’edizione 2012 del NAIAS, l’entusiasmo era generalizzato e contagioso. Così come lo erano i dubbi sulle possibilità di un’effettiva evoluzione di quel modello nella produzione di una coupe 2+2. Oggi, quattro anni dopo quell’evento, Lexus fuga ogni perplessità sullo stesso palcoscenico, rivelando la nuovissima Lexus LC 500, araldo provocante e atletico della strategia del gruppo per la direzione del lusso del futuro.

La Lexus LC 500 è presentata dalla Casa come il frutto del lavoro sinergico di designers e ingegneri, superamento reale delle difficoltà di realizzazione, di materiali e di dinamiche che potevano sbarrare la strada a una vettura che, nei propositi dichiarati di Akio Toyoda, Chief Branding Officer e Master Driver di Lexus, avrebbe dovuto avere un appeal davvero globale. Lo sforzo, in altri termini, era mantenere il più inalterate possibile le linee della LF-LC anche nella produzione di serie.

Si può dire che l’obiettivo sia stato centrato: la Lexus LC 500 presenta a livello di design molti degli elementi chiave, delle proporzioni e del dinamismo visivo che erano peculiarità della concept car che l’ha ispirata. L’appeal della nuova proposta del marchio è definito dalle forme aerodinamiche e atletiche e dalle curve sensuali. Il tetto, disponibile anche in fibra di carbonio, contribuisce a sottolineare l’aspetto ribassato che si coniuga con un package altamente funzionale. Impossibile non rimanere catturati dalla fascia frontale della Lexus LC 500; o dal gruppo ottico, dalla caratteristica forma L-shaped, con i nuovi fari Triple LED.

Il lusso e l’eleganza che si trovano all’esterno della Lexus LC 500 sono perfettamente bilanciati dagli elementi all’interno dell’abitacolo. Le posizioni di guida (tutte le sedute sono in pelle e Alcantara) sono state studiate e predisposte per invitare a una guida sportiva e per sviluppare più facilmente confidenza con il layout di controllo, ridisegnato a sua volta per essere più intuitivo. I dettagli dei pannelli delle porte e della console centrale sono stati curati con un’attenzione quasi maniacale.

Lexus LC 500, il modello dei primati

Uno dei goal principali della Lexus LC 500 era offrire un’esperienza di guida il più dinamica possibile. In quest’ottica, la vettura è in assoluto la prima della Casa a presentare il pianale con trazione posteriore basato sull’architettura che il marchio ha espressamente sviluppato per i modelli Luxury, GA-L. La via di sviluppo per i prossimi modelli, insomma, pare tracciata con chiarezza. Per affilare le performance del modello, gli ingegneri hanno lavorato per posizionare la maggior parte della massa, inclusi motore e occupanti, in una posizione più centralizzata e bassa, migliorando il centro di gravità.

Nessuna eclatante sorpresa, invece, per il propulsore: sotto il cofano della Lexus LC 500 troviamo il 5.0 litri V8 che già era presente sulle RC F e GS F, scelto per la sua risposta e per il suo sound. Il V8 eroga una potenza di 473 CV a una coppia di 527 Nm. Abbinato a esso si trova un cambio automatico a 10 rapporti. Performance e agilità della Lexus LC 500 risultano quindi davvero poco comuni per una coupé 4 posti: il modello accelera da 0 a 100 km/h in meno di 4,5 secondi.

Ricco e completo anche il pacchetto per le tecnologie di sicurezza, il Lexus Safety System+, che comprende il sistema Pre-Crash, il Lane Keep Assist (LKA), l’Adaptive High Beam (AHB) e, infine, l’All-speed Dynamic Radar Cruise Control (All-speed DRCC).

Clicca QUI per vedere la gallery della nuovissima Lexus LC 500.