Limiti neopatentati 6 mesi: tutte le cose importanti da sapere

Limiti neopatentati 6 mesi: tutte le cose importanti da sapere

Limiti neopatentati 6 mesi: tutte le cose importanti da sapere

Limiti neopatentati 6 mesi: le nuove normative previste dalla legge 2016

chiudi


Limiti neopatentati 6 mesi: tutte le cose importanti da sapere, i limiti di potenza e molte altre informazioni introdotte dalla legge 2016.

Un aggiornamento un po’ più permissivo

Nel corso del 2016 il Governo ha introdotto alcune novità al Codice della Strada che sono comunque molto importanti per i neopatentati. Si tratta di cambiamenti relativi ai limiti di potenza delle auto che possono condurre, ma soprattutto all’arco di tempo in cui è necessario sottostare a questi limiti.

In questa rapida guida scopriremo tutti i dettagli importanti da sapere, come potenze massime, mesi, chi è interessato e molto altro ancora.

La potenza

Le norme e le limitazioni sulla potenza dell’auto rimangono invariate. In pratica, un neopatentato che ha conseguito la patente B dopo il 9 febbraio 2011 può guidare solo automobili (e veicoli in generale) la cui potenza sia inferiore ai 55 kW per tonnellata (fa riferimento il peso a vuoto riportato dal costruttore), oppure 75 CV per tonnellata.

Ne consegue che non si tratta di un limite ben preciso e universale per tutte le vetture. Ma varia da un modello all’altro. Tuttavia, esiste un ulteriore limite “assoluto” valido per tutti i veicoli. La potenza massima non può mai essere superiore a 70 kW o 95 CV circa. Anche se il rapporto peso/potenza è inferiore a 55 kW per tonnellata.

Da un anno a sei mesi

La vera novità nelle leggi del 2016 riguarda chi viene considerato neopatentato. Prima il periodo di limitazioni era di dodici mesi, mentre con le nuove leggi viene ridotto a sei mesi.

Altre cose da sapere

È anche importante ricordare che per i neopatentati sono in vigore limiti di velocità più severi. Massimo 100 km/h in autostrada, e massimo 90 km/h nelle strade extraurbane principali. Questo vale per i primi anni dal conseguimento della patente. Anche i valori alcolemici sono inferiori: 0,2 grammi per litro.