Lotus Elise Cup: la più veloce che si sia mai stata

Lotus Elise Cup: la più veloce che si sia mai stata

Lotus Elise Cup: la più veloce che si sia mai stata

Lotus Elise Cup una cura dimagrante poderosa per la Lotus Elise più veloce di sempre. Solo 200 esemplari all’anno

chiudi


Questa Lotus Elise Cup 250 è in grado di raggiungere le 60 mph in 3.9 secondi, mentre la sua velocità massima è di 154 mph. Lotus costruirà solo 200 unità per anno. Magari perché non hanno abbastanza spazio per far stare in magazzino quegli enormi diffusori in stile GT3. Dopo aver rinforzato la Exige e la Evora, è stata la volta della Elise per ricevere il trattamento Cuo. Per la Lotus Elise Cup questo è coinciso con 46 libbre di peso un meno e altri 26 cavalli di potenza.

La nuova Lotus Elise Cup è stata equipaggiata con una nuova batteria agli ioni litio che pesa 22 libbre in meno. Alla dieta dimagrante contribuiscono anche i sedili in fibra di carbonio (-13 libbre), ruote in lega di alluminio (-3.3 libbre) e ovviamente nessuna capote per il modello standard. Il tettuccio, infatti, rimane un optional, ma se volete contribuire a massimizzare la leggerezza della Lotus Elise Cuo, è disponibile anche un Carbon Aero Pack che “taglia” altre 22 libbre.

Lotus Elise Cup, un altro bel regalo

La Lotus Elise Cup è l’ennesima evoluzione delle nuove Lotus Elise Sport ed Elise Sport 220 che sostituiscono le precedenti Elise (1.6) ed Elise S.

Le nuove Lotus Elise Sport ed Elise Sport 220 beneficiano entrambe di una significativa riduzione di peso pari a 10 kg. La Elise Sport stabilisce il riferimento di categoria facendo segnare sulla bilancia solo 866 kg. Con una potenza a disposizione di 136 CV a 6800 giri/min e una copia di 160 Nm a 4400 giri/min, scatta da 0-100 km/h in 6,5 secondi e raggiunge una velocità massima di 204 km/h. Ancora più performante la Lotus Elise Sport 220 che con una potenza massima di 220 CV ed una coppia di 250 Nm, schizza da 0 a 100 km/h in soli 4.6 secondi e tocca i 234 km/h. Per scoprirle ne dettaglio non dovete far altro che cliccare QUI.

Fonte foto: jalopnik.com