Manutenzione delle gomme, come fare

Manutenzione delle gomme, come fare

Manutenzione delle gomme, come fare

Manutenzione delle gomme: fondamentale per la sicurezza

chiudi


Una corretta manutenzione delle gomme della propria auto non richiede molte risorse, né di tempo né di denaro. Ma aiuta a mantenerle in forma, garantendone la massima sicurezza possibile e la massima durata nel tempo. Ecco alcuni semplici accorgimenti.

Controllo pressione mensile

Ogni auto ha una pressione ottimale di gonfiaggio, che deve essere sempre rispettata (generalmente varia da un asse all’altro: pressione maggiore sull’asse del motore). L’aria tende a fuoriuscire dalla gomma con il tempo, quindi è opportuno controllare periodicamente la pressione; l’ideale è su base mensile. La maggior parte delle stazioni di servizio non richiedono alcun contributo per questo tipo di operazione.

Controllo del battistrada

Un’ispezione visuale del battistrada non solo permette di individuare in tempo quando è ora di sostituire le gomme (ed evitare spiacevoli multe al posto di blocco), ma anche di capire eventuali problemi dell’auto in caso di usura irregolare. In questo caso, bisogna rivolgersi al proprio gommista di fiducia per controllare equilibratura e geometria. La maggior parte dei produttori inserisce degli indicatori (scanalature apposite) che indicano quando una gomma è da sostituire.

Controllo delle valvole

Anche le valvole delle gomme sono soggette ad usura: se le parti in gomma sembrano secche vanno sostituite. Il costo è estremamente contenuto e si sostiene molto di rado. Se le valvole sono secche la tenuta non è ottimale, e la gomma si sgonfia più rapidamente.

Conservazione

Conservare correttamente il treno di gomme estive / invernali è particolarmente cruciale. È importante non impilarle in orizzontale l’una sopra all’altra, anche se sono montate su cerchi, evitare luoghi troppo umidi o troppo secchi, troppo caldi o troppo freddi, e e la luce diretta del sole. L’ideale è affiancarli l’uno all’altro; meglio ancora, se montati su cerchio, sospenderli. Se possibile, procuratevi gli appositi sacchetti; di solito gommisti e meccanici ve li forniranno senza particolari problemi.

Scadenza

Le gomme “scadono”. Anche se il loro battistrada è ancora buono, una gomma troppo vecchia perde buona parte delle sue proprietà di aderenza, e diventa pericolosa. La durata di una gomma cambia moltissimo in base a una serie di fattori, anche climatici, perciò stabilire un periodo specifico è molto difficile. In generale, si consiglia di chiedere il parere di un professionista dopo cinque anni dalla data di fabbricazione, e gettare via le gomme che riuscissero a raggiungere i dieci anni di età.

Fonte foto copertina: Flickr