Marchionne Dieselgate: «Problema di tutti»

Marchionne Dieselgate: «Problema di tutti»

Marchionne Dieselgate: «Problema di tutti»

Marchionne Dieselgate: il numero uno di Fca commenta il caso che ha travolto Volkswagen: «Ormai è un problema di tutti»

chiudi


Il Dieselgate è un problema che ormai è diventato un problema di tutti noi. Ad affermarlo, però, non è un opinionista qualunque. Ma il numero uno di Fca, Sergio Marchionne, al termine della riunione dell’Acea al Salone dell’auto di Ginevra (per vedere tutte le foto in anteprima dei migliori modelli della kermesse svizzera ti basta cliccare QUI). È necessario, secondo Marchionne cercare di spiegare in che maniera il diesel debba continuare a far parte del portafoglio e delle strutture che abbiamo.

L’associazione dei costruttori europei, ha spiegato Marchionne, è stata disegnata per essere un punto di equilibrio, se poi in effetti lo è difficile da dire. Ci sono gli interessi nazionali e gli interessi del Dna dei marchi che fanno parte dell’associazione. Gli interessi della Mercedes non possono essere gli stessi della Fiat che fa la Panda.

Quindi – ha aggiunto il Ceo di Fiat-Chrysler – cerchiamo di incrociare gli interessi e trovare un livello minimo di coesione non è sempre facile. Ci sono alcuni casi in cui deve essere importante condividere perlomeno gli obiettivi più grossolani. Bisogna rendersi conto che la posizione dell’industria automobilistica tedesca è molto più ampia di quella degli altri Paesi.

Marchionne, nessun commento sull’editoria

Intanto, però, impazzano le indiscrezioni relative a una possibile fusione tra il gruppo Espresso e la torinese Itedi, la società delle attività editoriali controllate dalla famiglia Agnelli (tra cui il quotidiano La Stampa). Ma da parte di Sergio Marchionne no comment su questo argomento: Siamo qui per vendere vetture. Zero commenti sull’editoria.

Fonte: Askanews