Monster Energy Monza Rally Show: tutto pronto

Monster Energy Monza Rally Show: tutto pronto

Monster Energy Monza Rally Show: tutto pronto

Domani, giovedì 26 novembre, prenderà il via all’Autodromo Nazionale Monza il Monster Energy Monza Rally Show

chiudi


Anche gli ultimi preparativi sono stati ultimati per il Monster Energy Monza Rally Show: i motori si accenderanno domani, giovedì 26 novembre. Ecco il programma nel dettaglio: dopo le verifiche sportive e tecniche in mattinata, il via da mezzogiorno alle prove libere (Shakedown): R3T/R3C e R4 dalle 12 alle 12.30 e dalle 14.40 alle 15.10, S2000 e R5 dalle 12.40 alle 13.10 e dalle 15.20 alle 15.50, WRC dalle 13.20 alle 13.50 e dalle 16.00 alle 16.30, vetture storiche dalle 14 alle 14.30.

Ben oltre alla gara

Gli appassionati potranno visitare in tutto il fine settimana i numerosi stand di aziende, associazioni e istituzioni che animeranno la Exhibition Area e il Paddock Village. Inoltre il Museo della Velocità offrirà ai visitatori ulteriori pezzi storici quali la prima vettura da corsa di Michele Alboreto, una Formula Monza Vargiù, la Toro Rosso del 2008 con cui Sebastian Vettel vinse il GP d’Italia e numerose prestigiose due ruote, fra cui tre modelli Yamaha: la M1 2015 di Valentino Rossi, la SBK 2009 di Ben Spies e la SBK 1999 di Alessandro Gramigni. Il Museo, in cui è presente anche una collezione di tute originali Sparco, rimarrà aperto venerdì in serata (dalle 20 alle 21.30) per la proiezione del film “Tony Cairoli, The Movie – The Story of a Reigning Champion”.

Nomi illustri

Al centro dell’attenzione e dell’affetto dei tifosi, Valentino Rossi, che anche quest’anno farà coppia con Carlo Cassina confermando un equipaggio già più volte vincente in terra brianzola. Con loro tanti illustri piloti delle quattro e delle due ruote, a partire da Thierry Neuville, pilota ufficiale Hyundai e vicecampione mondiale rally nel 2013, Paolo Andreucci campione Peugeot, nove titoli italiani rally in bacheca, Vitoantonio Liuzzi, ex pilota di Formula 1 e ora di Formula E, Tony Cairoli, otto volte campione del mondo motocross, Fabio Babini habituè delle gare GT italiane e internazionali.