Moto Bylot: è la volta del sidecar

Moto Bylot: è la volta del sidecar

Moto Bylot: è la volta del sidecar

Moto Bylot è un Atelier monzese del tutto particolare dove, l’eclettico Enrico Farina “crea” modelli dal sapore retrò, ma tecnicamente modernissimi. L’ultimo è un sidecar “Scottish Trail”.

chiudi

Caricamento Player...

Moto Bylot non è passata ancora una volta inosservata all’esposizione Internazionale del motociclo di Milano – EICMA 2015 – ora è disponibile anche con carrozzino, in stile fuoristrada “Vecchia Scozia”.

La ormai conosciuta moto monzese, ideata dal giornalista Enrico Farina si è infatti trasformata in un’originale e classico sidecar in perfetto stile retrò. La Moto Bylot “Scottish Trail”, questo il nome coniato per il nuovo modello, si caratterizza per alcuni dettagli di chiara ispirazione scozzese. Il sellino ricoperto in tessuto Tartan il porta mazza da golf, il porta palline e una tanica benzina da 3 litri. Tutto realizzato in perfetto stile vintage.

La base di partenza è la versione Six Days a 4 tempi, (già presentata durante il Salone del 2012) spinta dal propulsore giapponese Daytona che unita a un carrozzino leggero “imbullonato” al telaio (realizzato in tubi d’acciaio), con una ruota da 19’’ e ammortizzatore a gas permette di avere un mezzo versatile facilmente trasformabile da moto a Sidecar e viceversa.

Nella parte frontale è inserito un secondo faro protetto da una griglia parasassi, mentre nella parte posteriore una comoda maniglia permette al passeggero di sollevare il sidecar durante i passaggi più difficili.

Tutto è fatto a livello artigianale dagli ammortizzatori al serbatoio in alluminio borsa porta
attrezzi in cuoio, gonfleur anni ’60, orologio con riserva di carica incastonato nel serbatoio e un silenziatore dotato di manettino per ridurre la tonalità dello scarico. Il tutto colorato di verde classico con i filetti fatti a mano e rifiniture quasi maniacali.

Clicca sulle foto per ingrandirle ed entrare nella gallleria fotografica