Motor Show. Con il sereno torna la festa del Motore

Motor Show. Con il sereno torna la festa del Motore

Motor Show. Con il sereno torna la festa del Motore

Il Motor Show, numero 40, si farà. Solite le date, dal 3 all’11 dicembre, e la sede, la Fiera di Bologna. Management e formula rinnovati

chiudi


Il Motor Show, evento simbolo della passione per il “Motore”, dopo un anno di pausa, torna in tutto il suo splendore. Ad annunciarlo il nuovo management che ne ha raccolto il testimone dopo anni a dire poco tribolati, culminati con la pausa di “riflessione” del 2015. Bologna Fiere che si è assunta l’onere di organizzarlo, si è affidata a un nuovo management che ha ideato una formula capace di mixare le esperienze del glorioso passato – siamo alla 40esima edizione – con la ricerca di proposte nuove capaci di interpretare il mondo dell’automotive in rapida e costante evoluzione.

Torna il Memorial Bettega

Il Motor Show 2016 non sarà un salone dell’auto inteso in senso classico anche se c’è già stata l’adesione dei Brand che attualmente rappresentano il 56 per cento della quota di mercato. Gli organizzatori sono convinti di raggiungere nei prossimi mesi il 65 per cento. Il Motor Show sarà un evento di spettacolo, di divertimento, di informazione, di conoscenza per tutti gli appassionati. Tornerà a brillare il motorismo delle grandi occasioni, a cominciare dal Memorial Bettega che ha animato tante delle edizioni passate e più seguite dal pubblico. Ci saranno altre gare ed eventi organizzati in collaborazione con ACI Sport. Ci sarà spazio anche per l’off-road con aree dedicate dove il pubblico potrà cimentarsi con le vetture 4×4 messe a disposizione dai più celebri brand.

La passione a 360 gradi

Gli organizzatori promettono un Motor Show per chi ama il rombo dei motori, per gli appassionati delle belle auto del passato, per chi vuole conoscere le nuove soluzioni tecnologiche, i sistemi di connettività all’avanguardia, le auto intelligenti e super accessoriate proiettate verso il futuro. Gli stand saranno showroom, dove il visitatore potrà entrare in contatto con le vetture e con le emozioni che queste sono in grado di offrire. Il visitatore pianificherà sul web il test drive di una specifica vettura grazie all’app dedicata, cogliendo così l’occasione di una vera esperienza di guida da vivere durante la manifestazione. Spazio anche all’Heritage con i club storici, i registri di marca italiani ed esteri, le collezioni private, i musei che aiuteranno a creare quell’indispensabile fil rouge tra passato, presente e futuro per vivere a 360 gradi la passione per l’auto.

Sono previsti anche appuntamenti dedicati al futuro del settore automotive a 360 gradi, con tavoli di approfondimento dedicati, un’importante attività convegnistica sulla “cultura dell’automobile” per la creazione di un network che coinvolga il pubblico e tutta la filiera.

Il claim del Motor Show 2016 è “Metti in circolo la passione”, invito ai visitatori a scegliere di vivere e di emozionarsi con e per l’auto. I motori, le auto, sono sempre stati in grado di produrre emozioni, forti emozioni, il Motor Show con il suo strabocchevole pubblico ne è stato per anni il naturale palcoscenico.